Attenzione a mangiare questo comune insaccato a rischio salmonella che potrebbe essere proprio nel nostro frigorifero

Finite le feste pasquali chissà quante cose saranno avanzate e, pertanto, ci accingiamo a preparare ricette, sicuramente, gustosissime con gli alimenti rimasti. Ma se tra questi alimenti, può trovarsi questo salume, attenzione! Ebbene sì, a dare l’allarme è stato proprio il Ministero della Salute che ha richiamato un intero lotto di un insaccato di cinghiale.

Pertanto, attenzione a mangiare questo comune insaccato contaminato dalla salmonella che potrebbe essere proprio nel nostro frigorifero. Chiunque abbia acquistato il prodotto, è invitato a riportarlo al venditore o a cestinarlo. L’avviso del Ministero, pubblicato l’8 aprile 2021, è scattato per rischio microbiologico.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Ma cosa si intende per rischio microbiologico?

In ambito di sicurezza alimentare, si intende la possibilità di contrarre malattie causate da batteri, virus e altri microrganismi patogeni, mediante il consumo di alimenti. Tra i principali agenti patogeni, rientrano la salmonella, toxoplasma, virus dell’epatite A.

Per garantire e tutelare la salute dei consumatori le autorità sanitarie e le aziende hanno compiti di vigilare e verificare le condizioni igienico-sanitarie degli alimenti. Nonché degli ambienti e delle attrezzature di lavoro. Tutti gli alimenti, derivanti da animali o piante, sono soggetti a rischio microbiologico, ecco perché ci sono controlli severi e preventivi.

Il Ministero della Salute sul suo portale, nella sezione dedicata alla sicurezza alimentare avvisa i cittadini in caso di alimenti pericolosi per la salute. Tanto su segnalazione del produttore come nel caso illustrato quanto autonomamente in caso di focolai tra i consumatori.

Attenzione a mangiare questo comune insaccato a rischio salmonella che potrebbe essere proprio nel nostro frigorifero

Il Ministero nel modello di richiamo pubblicato, comunica al consumatore di non utilizzare il prodotto e di riportarlo ai punti vendita. Il lotto di salame in questione risulta contaminato dalla salmonella di tipo C1. In particolare, era in vendita in confezioni da 200 gr, con numero di lotto 61104910, recante scadenza al 24 aprile 2021. Per gli approfondimenti del caso si consiglia di consultare la pagina web  del Ministero della Salute dedicata a questa segnalazione.

Consiglio: almeno settimanalmente visualizzare la pagina web del Ministero e magari registrarla tra i preferiti. Tra le tante raccomandazioni si trovano quelle relative alla conservazione degli alimenti. Proprio come trattato nell’articolo ecco dei semplici modi per conservare le fragole per mangiarle tutto l’anno.

Ecco qui spiegato perché è necessario fare attenzione a mangiare questo comune insaccato a rischio salmonella che potrebbe essere proprio nel nostro frigorifero.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te