Attenzione a costruire casa sul terreno del coniuge

Che l’amore sia bello finché dura, è un dato di fatto, ma proprio perché quando finisce, può diventare un’amara realtà, è giusto essere previdenti. Ecco perché Proiezionidiborsa approfondisce una problematica che emerge spesso durante le separazioni. I rischi patrimoniali e i danni economici che ne derivano a volte sono davvero elevati. Pertanto, attenzione a costruire casa sul terreno del coniuge.

Analizziamo il caso di costruzione della casa su un terreno di esclusiva proprietà dell’altro coniuge, ricevuto in donazione da un genitore. Il nostro legislatore disciplina il diritto di accessione, in base al quale, tutto ciò che viene costruito su un terreno appartiene al proprietario del terreno. Ciò in virtù della forza di espansione del diritto di proprietà, ciò che si consolida sul suolo diventa di proprietà del titolare del terreno. Ciò perché la costruzione che viene fatta sul terreno si incorpora nel terreno stesso.

Come può tutelarsi il coniuge che effettua l’opera a proprie spese sul fondo di proprietà esclusiva del coniuge?

Ovviamente prima di incominciare l’opera ci si può tutelare nei modi consentiti dalla legge. Ad esempio si può stabilire con un atto notarile la comproprietà del bene costruito. In alternativa, qualora l’amore ci renda totalmente fiduciosi verso l’altro, attenzione a costruire casa sul terreno del coniuge.

Infatti, come detto, in virtù del diritto di accessione l’opera costruita si incorpora nel terreno, finendo così per diventare anch’essa di esclusiva proprietà dell’altro coniuge. Ebbene come tutelarsi in questi casi? Il coniuge che effettua i lavori a proprie spese, dovrà conservare tutta la documentazione idonea a provare i pagamenti effettuati ed eventuali rapporti contrattuali intrapresi. Pertanto bisognerà conservare le fatture, i contratti ma soprattutto fare pagamenti tracciabili. In questi casi, infatti, la prova dei pagamenti può essere soltanto documentale, mentre sarà a discrezione del Giudice, qualora lo ritenga indispensabile, ammettere testimoni. Solo in questo modo il coniuge, che di tasca sua ha realizzato la costruzione, potrà realizzare il suo diritto di credito. E conseguentemente ottenere la restituzione di quanto ha speso per la costruzione dell’allora nido d’amore.

 

Approfondimento

Se il figlio acquista la casa con i soldi dei genitori, sarà in comunione dei beni?

Consigliati per te