A Milano arrivano 75 posti di lavoro a tempo indeterminato nel pubblico impiego e per accedervi basta solo il diploma di maturità

Abbiamo già visto alcuni bandi indetti dalle Camere di Commercio, perfetti per chi cerca un lavoro a due passi da casa. In questa sede ci occuperemo invece di una nuova selezione riguardante la Città Metropolitana di Milano. In sostanza si ricercano 75 Operatori del mercato del lavoro, categoria C1, a tempo pieno e indeterminato.

Sintetizziamo i passaggi chiave dell’avviso, anticipando solo che a Milano arrivano 75 posti di lavoro a tempo indeterminato da non lasciarsi sfuggire.

Requisiti di ammissione al concorso per 75 posti di lavoro

I requisiti generali e specifici di ammissione alle selezioni sono illustrati all’art. 1. L’Amministrazione richiede anzitutto la cittadinanza italiana o di altro Stato UE o il rientro in una delle casistiche di cui alla lettera b). Ancora, il godimento dei diritti civili e politici, l’iscrizione nelle liste elettorali del Comune di residenza e la maggiore età.

Si richiede poi l’eventuale assolvimento degli obblighi di leva e l’assenza di condanne penali. Oppure di averne in corso e che siano incompatibili e/o ostative ai fini del sorgere dell’impiego pubblico. Parimenti non bisogna risultare licenziati, destituiti, dispensati e similari da un precedente ufficio pubblico.

Quanto al titolo di studio, è richiesto il diploma di maturità. Infine la lettera e) prevede la conoscenza dell’inglese per integrare la prova orale.

A Milano arrivano 75 posti di lavoro a tempo indeterminato nel pubblico impiego e per accedervi basta solo il diploma di maturità

Le istanze vanno inviate entro le ore 12.00 del prossimo 6 giugno. Sempre in tema di scadenze, ricordiamo che quest’azienda assumerà 700 professionisti entro l’estate.

Le domande vanno inviate solo online, utilizzando la procedura accessibile (con credenziali digitali) dal link presente al bando (art. 2). La partecipazione alle selezioni è subordinata al versamento di 10 euro tramite PAGO Pa, quale contributo spese.

Infine ai candidati è richiesto l’invio, in allegato e formato PDF, del cv aggiornato e della dichiarazione di veridicità, compilata in tutte le sue parti.

Termini e modalità di inoltro delle istanze

La procedura concorsuale prevede eventuali prove preselettive (deciderà l’Amministrazione in base al numero delle istanze) e una prova scritta e una orale.

La prova scritta verterà, tra le altre, su elementi di diritto amministrativo, diritto pubblico, i reati contro la P.A. Ancora, su elementi normativi relativi all’inserimento delle persone con disabilità e nozioni in merito ai servizi a imprese e cittadini forniti dai CpI.

Alla prova orale accedono solo i candidati che hanno ottenuto allo scritto una votazione di almeno 21/30. Questa fase, in particolare, sarà incentrata sull’analisi e la simulazione di un caso pratico.

In chiusura invitiamo il Lettore interessato alle selezioni a prendere visione integrale del bando per tutti gli eventuali chiarimenti.

Approfondimento

Laureati ricercatissimi per i quali è più facile trovare lavoro da Nord a Sud dell’Italia

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te