A cosa farebbero bene le mandorle e come usarle per rendere sfizioso il pollo

mandorle

Le mandorle sono dei piccoli semi oleosi, considerati comunemente frutta secca. Sono uno degli alimenti più amati nell’ambito degli snack salutari, perché spezzano la fame e farebbero bene alla salute.

Tutti, più o meno, sanno che le mandorle sarebbero un vero e proprio concentrato di benefici per l’organismo. Ma, nello specifico, a cosa servirebbero?

Iniziamo col dire che, le mandorle, sarebbero completamente prive di colesterolo. Inoltre, conterrebbero tantissimi micronutrienti vantaggiosi per la salute.

Per far un esempio, nelle mandorle troveremmo il potassio, utile per la contrazione del muscolo cardiaco, ma anche calcio e ferro. E ci sarebbero anche zinco, fosforo e magnesio, utile per il controllo della glicemia e della pressione sanguigna.

Ma esisterebbero tanti altri benefici legati al consumo di mandorle, che aiuterebbero anche il controllo del diabete. Approfondiamoli insieme e scopriamo come abbinare questi semi ad un buonissimo secondo piatto.

Indice dei contenuti

A cosa farebbero bene le mandorle e come usarle in cucina

La frutta secca è uno di quegli elementi preziosissimi che non dovrebbero mai mancare nella nostra alimentazione. E non stiamo parlando solo delle mandorle, ma anche dei 6 semi ricchi di benefici che ci aiuterebbero a prevenire influenza e malanni di stagione.

Le mandorle, nello specifico, aiuterebbero il nostro organismo sotto diversi punti di vista. Secondo alcuni studi, infatti, questi semi ci servirebbero per mantenere un buon profilo lipidico.

In sostanza, sarebbero utili perché contribuirebbero a controllare il nostro peso. Inoltre, aiuterebbero anche a gestire il diabete di tipo 2. Ecco a cosa farebbero bene le mandorle e perché il loro consumo potrebbe collaborare al nostro benessere.

La ricetta light del pollo alle mandorle con salsa di soia

Per preparare questo secondo piatto ci serviranno:

  • 250 g di petto di pollo;
  • 1 cipolla;
  • 20 g di mandorle sgusciate;
  • 2 cucchiai di salsa di soia;
  • Farina q.b.;
  • Olio di semi.

Sminuzziamo la cipolla in pezzetti molto piccoli, e mettiamola in una padella con un giro d’olio di semi. Poi tagliamo il pollo in pezzi non troppo piccoli, che rigireremo nella farina e che butteremo in padella.

Facciamo cuocere bene i pezzi di pollo, girandoli su entrambi i lati. Durante la cottura aggiungeremo anche la nostra salsa di soia, che formerà un sughetto morbido e molto invitante.

Come aggiungere la nostra frutta secca

Nel frattempo, metteremo sul fuoco un’altra piccola padella, in cui verseremo un filo d’olio di semi e le nostre mandorle. Dovremo farle cuocere in questo modo giusto per il tempo necessario per farle tostare. Ora non ci resterà che aggiungere le nostre mandorle al pollo, amalgamare bene il tutto e poi servire.

Questo pollo alla salsa di soia sarà un secondo piatto da ristorante stellato.

Lettura consigliata

Ecco gli alimenti che abbasserebbero il colesterolo cattivo, lo dice la scienza

Consigliati per te