A 2 ore da Milano c’è un borgo che ci riporta nel Settecento con eleganza e grande bellezza

Quando viviamo in grandi città ci chiediamo sempre se possiamo trovare delle cose da fare durante i fine settimana. Spesso scegliamo località di montagna o di mare perché vogliamo rilassarci e dimenticarci dei nostri problemi quotidiani. Tuttavia, sarebbe stupido ignorare che esistono anche molte altre cose da fare, posti da scoprire e gusti nuovi da assaggiare.
Infatti, possiamo sempre cercare di riposarci e di rilassarci a casa, mentre quando abbiamo del tempo libero possiamo sfruttarlo al meglio. In particolare, a 2 ore da Milano c’è un borgo estremamente elegante che ci riporta indietro nel tempo.

Sciaffusa

Non appena si sente questa parola si pensa ad un borgo sul Reno che ha avuto grande fortuna nell’epoca degli illuministi. Sciaffusa infatti ha una storia molto importante che è legata al fiume, dato che nei suoi paraggi l’uomo, da secoli, ha costruito un porto. Ci troviamo in Svizzera ed in particolare nel cantone che porta il suo stesso nome.

Dalla stazione dei treni al centro della città basta una camminata di pochissimi minuti per tuffarsi subito in un’atmosfera dall’aria rinascimentale tedesca. Certo, non ci dobbiamo immaginare una Firenze svizzera, dato che l’arte rinascimentale tedesca è abbastanza diversa dalla nostra. Infatti, Sciaffusa è molto famosa nel mondo per le sue finestre ad arco, delle sporgenze a forma di ellisse che i palazzi hanno sulla linea delle finestre. La più bella finestra ad arco è quella della “casa del bue d’oro”, il cui palazzo è riccamente decorato di affreschi.

A 2 ore da Milano c’è un borgo che ci riporta nel Settecento con eleganza e grande bellezza

Se amiamo invece le fortezze dobbiamo sicuramente percorrere la Vordergasse, la strada centrale del borgo da cui si può cominciare ad ammirare la fortezza di Munot. Si trova su una sponda del Reno e la fortezza è il luogo di ritrovo preferito degli abitanti. Si celebrano infatti in estate molti festival, balli e fuochi d’artificio. Non mancano anche le rievocazioni storiche, ma ciò che ci interessa maggiormente è la vista di cui si può godere dalla sommità della torre. Sciaffusa mostrerà a tutti il suo lato medievale e rinascimentale grazie alla fitta rete di vicoli che compongono il suo centro storico.

Ogni sera, alle 9, dalla fortezza suona la campana, per dare il benvenuto alla sera svizzera che riscalderà i cuori di tutti i visitatori.

Approfondimento

A un’ora da Torino c’è un castello fiabesco che ci fa sentire principi e principesse ogni giorno

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te