50 assunzioni a tempo indeterminato per diplomati e laureati in questa regione del Nord Italia

La Pubblica amministrazione ha avviato un processo di rinnovamento e di politiche finalizzate all’assunzione di nuova forza lavoro, soprattutto giovanile. La necessità di un cambiamento e di garantire stabilità a chi studia da anni, ha portato alla recente pubblicazione di tanti bandi di concorso. Sia le amministrazioni centrali che quelle regionali e locali, infatti, stanno reclutando nuove leve per rinvigorire un sistema ormai probabilmente desueto.

A questo proposito, la Regione Veneto ha pubblicato un bando di concorso per 50 tecnici e amministrativi presso le sue sedi dislocate nel territorio regionale. Vediamo quali sono i requisiti per partecipare, come presentare la domanda e quali sono le prove d’esame.

50 assunzioni a tempo indeterminato per diplomati e laureati in questa regione del Nord Italia

I 50 posti sono suddivisi come segue:

  • 30 collaboratori amministrativi (categoria B);
  • 6 assistenti tecnici (categoria C);
  • 6 assistenti economici (categoria C)
  • 4 assistenti informatici (categoria C);
  • 4 specialisti amministrativi (categoria D).

I primi 4 profili sono riservati ai diplomati, per un totale di 46 posti, mentre l’ultimo si rivolge ai laureati in giurisprudenza o scienze politiche.

Per partecipare al primo concorso, basterà essere in possesso di qualsiasi diploma di istruzione secondaria di secondo grado, diversamente dagli altri profili. Gli aspiranti assistenti tecnici, informatici ed economici, infatti, dovranno possedere uno specifico diploma o, in alternativa, una specifica laurea triennale. Per altri dettagli, si rinvia alla pagina del concorso (qui) dove è possibile trovare i diversi bandi e le informazioni relative a ciascuna selezione.

Partecipazione e prove d’esame

Sono queste le 50 assunzioni a tempo indeterminato per diplomati e laureati in questa regione del Nord Italia, vediamo come candidarsi. Per inviare la domanda, bisognerà accedere tramite SPID, dopo aver cliccato sul link sopra riportato ed aver selezionato il concorso prescelto. L’esame consisterà in una prova scritta sulle diverse materie di indirizzo, che potrebbe anche svolgersi in modalità telematica da remoto. A questa prova ne seguirà una orale che decreterà l’idoneità finale dei candidati.

Attenzione a compilare correttamente la domanda di partecipazione e ad inviarla entro, e non oltre, le ore 12.59 del prossimo 23 agosto.

Consigliati per te