5 strategie per evitare attacchi di fame e assumere meno calorie

Gli esperti di Redazione scendono in campo per suggerirvi 5 strategie per evitare attacchi di fame e assumere meno calorie. Nei mesi estivi riesce più difficile conservare una dieta alimentare equilibrata perché le giornate sono più lunghe. Si tende a trascorrere più tempo fuori casa e i consueti orari di pranzo e cena subiscono slittamenti. Accade spesso che tra un pasto e l’altro ci sia un intervallo troppo ampio che rende pressante il bisogno di ingerire quantità di cibo più consistenti. E spesso a ciò si aggiunge il desiderio di mangiare pietanze ricche di grassi e molto succulente.

In estate si moltiplicano le occasioni per cenare fuori e ciò rende inevitabile l’esposizione a piatti elaborati e grondanti calorie. Anche chi solitamente riesce a seguire una dieta alimentare bilanciata e corretta a volte fatica a perseverare con le buone abitudini. Nell’articolo “Contrastare gli attacchi di fame improvvisa con degli ottimi difensori” troverete consigli su vitamine e antiossidanti.  Ci riferiamo all’assunzione costante  di cibi ricchi di Omega3, di vitamine e ad alto contenuto proteico. In tal modo si tiene meglio a freno l’impulso di avventarsi su cibi poco salutari. Vi suggeriremo pertanto 5 strategie per evitare attacchi di fame e assumere meno calorie pur mettendo a tacere il richiamo imperioso dello stomaco.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

5 strategie per evitare attacchi di fame e assumere meno calorie

La prima strategia consiste nell’utilizzo di stoviglie di dimensioni ridotte. Quanto più grande è il diametro del piatto tanto più forte sarà la tendenza a riempirlo e legare alle dimensioni dello stesso il senso di sazietà. Vedendo una quantità ridotta di cibo in un piatto grande potreste convincervi di patire un regime di privazione.

Si assumono meno calorie anche acquisendo l’ottima abitudine di non saltare la colazione che si conferma il pasto principale. Sul portale ufficiale del Ministero della Salute troverete le linee guida per un’alimentazione sana e specificatamente italiana. Il terzo modo per evitare che la fame vi assalga e vi trovi inermi consiste nel privilegiare l’assunzione di proteine. Rispetto al picco glicemico che provocano i carboidrati ricchi di zucchero, le proteine forniscono supporto energetico fino all’ora del pranzo.

La quarta strategia cui ricorrere per tagliare la quantità di calorie prevede la pratica di uno sport. A torto si ritiene che un impegno fisico attivi un meccanismo perverso che spingerebbe a mangiare di più. Si tratta solo di un’iniziale sensazione che il corpo percepisce a seguito di forti sollecitazioni. In realtà, dopo uno sforzo fisico i muscoli sono tanto impegnati nel recupero da non avvertire fame per alcune ore. Il quinto stratagemma che vi terrà lontano dagli attacchi di fame presuppone l’inserimento di fibre nella dieta alimentare. Ciò perché cereali, legumi, frutta e verdura, oltre a facilitare la motilità dell’intestino, saziano di più e scoraggiano dall’assunzione di altro cibo.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te