5 rimedi naturali molto efficaci per pulire il piano cottura

La cucina è la stanza della casa che si sporca di più e che si deve pulire di più. Infatti, le persone passano molto tempo in cucina rispetto al resto della casa. Bisogna considerare il tempo impiegato per cucinare, ad esempio, quello per servire e per consumare i vari pasti, oltre a quello per sistemare quando tutto è finito. Per questo è un posto soggetto a germi e batteri che si concentrano principalmente sul piano cottura.

I resti di cibo, le gocce di olio e di sugo, le briciole rimangono sul piano, formano delle incrostazioni e serve il prodotto giusto per poter pulire e igienizzare. Per questo ci sono molti prodotti specifici in vendita che sono efficaci, ma chimici. Questo significa che potrebbero essere dannosi per la nostra salute e per l’ambiente. Quindi ecco 5 rimedi naturali molto efficaci da poter usare in alternativa per pulire il piano cottura.

Si tratta di prodotti facilmente reperibili in casa, senza sforzo e senza dover spendere soldi. Sarebbero alternative ugualmente efficaci, ma più salutari da diversi punti di vista e più convenienti. Allora sarà il caso di dare loro una possibilità.

5 rimedi naturali molto efficaci per pulire il piano cottura

In base alle proprietà di alcuni ingredienti presenti nella dispensa in cucina, nonne e mamme quelli adatti per pulire il piano cottura. Con il tempo anche la scienza ha dovuto riconoscerne l’efficacia. Alcuni di questi sono:

  • aceto: questo ingrediente, usato come condimento in cucina, è in grado di ammorbidire e di togliere le macchie più difficili. Basta unirlo ad un po’ d’acqua e vaporizzare sulla superficie lasciando agire per qualche minuto prima di sciacquare per bene;
  • bicarbonato di sodio: prezioso alleato per le pulizie domestiche, il bicarbonato unito all’acqua può creare una pastella preziosa per sciogliere le incrostazioni se lasciato agire per una decina di minuti prima di sciacquare;
  • sale e limone: un’azione efficace sul piano cottura è quella di cospargerlo con sale fino e aggiungere qualche goccia di limone. Poi con la buccia si può sfregare delicatamente. L’azione del sale ruvido e dell’acido del limone puliranno alla perfezione;
  • farina gialla: creare una pastella con un po’ d’acqua e poi farla agire per una decina di minuti sulla superficie sarà un’ottima soluzione per una perfetta pulizia;
  • dentifricio: è strano sentirlo dire, ma il dentifricio è una pasta ideale per pulire diverse cose, tra queste anche il piano cottura. Ha proprietà abrasiva, dunque va spalmato sulla superficie, lasciato qualche minuto e poi rimosso con una spugna bagnata.

Un consiglio in più per lucidare i fornelli

Sarebbe utile pulire il piano cottura ogni giorno con una spugna morbida umida e con un panno in microfibra per sciacquare e asciugare la superficie. Inoltre, un piccolo segreto per non lasciare macchie e aloni è quello di usare acqua distillata e non quella di rubinetto, piena di calcare.

Lettura consigliata

Come pulire il piano cottura ad induzione o a 5 fuochi per renderlo brillante eliminando le macchie di sporco incrostato

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te