3 tipi di semi che potrebbero essere molto preziosi per combattere il diabete

semi

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità sono oltre 346 milioni in tutto il Mondo le persone affette da diabete. Si tratta di una malattia che coinvolge i livelli di zucchero nel sangue. Questi sono presenti in eccesso e le cause possono essere varie, da una dieta squilibrata e dall’obesità, alla disfunzione del pancreas nella produzione di insulina.

Trattandosi di una malattia cronica e debilitante, bisogna essere seguiti costantemente da uno specialista e dal nutrizionista. Gli esperti hanno individuato una serie di alimenti appropriati, come 3 tipi di semi che potrebbero essere molto preziosi nella lotta di questa malattia. Tutto ruota attorno a tenere nei limiti il livello della glicemia.

Come ci si accorge di avere il diabete? Come capire che si ha questa malattia? Ci sono una serie di sintomi che si manifestano nel tempo, ma è meglio tenere sempre l’organismo sotto controllo con precise analisi del sangue periodiche.

3 tipi di semi che potrebbero essere preziosi per tenere a bada la glicemia

Gli studiosi si sono concentrati, continuando a farlo, sulle proprietà degli alimenti in modo da individuare quelli compatibili con malattie oppure terapie farmacologiche. In particolare, secondo recenti studi, ci sarebbero tre tipi di semi alleati nella lotta al diabete.

Questi rimedi naturali sono:

  • semi di Chia: hanno incredibili benefici, riescono a rallentare il passaggio del cibo nell’intestino dando il tempo all’organismo di assorbire piano piano tutti i nutrienti; inoltre, sono ricchi di fibre e abbassano i livelli di glicemia;
  • semi di lino: un esperimento su un gruppo di persone che ha mangiato per 12 settimane questo alimento ha dimostrato un significativo miglioramento nei valori della glicemia; non solo, sono in grado di alzare la sensibilità all’insulina, migliorare la circolazione sanguigna, prevenire ictus e malattie cardiache;
  • semi di zucca: grandissima fonte di magnesio, un minerale spesso carente in chi soffre di diabete, una delle cause secondo molti studiosi; è importante inserirli nella dieta per alzare i livelli di questo minerale nel sangue in modo da controllare lo zucchero e altri processi fondamentali per la salute.

I semi di piante, le foglie delle piante stesse, oppure alcuni fiori, sono dei veri toccasana per la nostra salute e sarebbe davvero un peccato non approfittare di questo dono della natura. Naturalmente, sono piccoli rimedi naturali da integrare ad una dieta equilibrata, con le indicazioni precise sulle quantità a cura di un professionista.

Cosa mangiare e cosa non mangiare

Gli esperti del settore consigliano, in generale, di avere piccole quantità di pasta e di pane nel proprio regime alimentare quotidiano. Inoltre, meglio ridurre il formaggio ed evitare i dolci. Frutta e verdura sono alimenti che non possono assolutamente mancare, così come il pesce e i legumi, preferibili rispetto alla carne.

Le cose assolutamente da evitare sono gli snack industriali, gli insaccati, i cibi grassi e fritti. Sarebbe meglio fare attenzione anche alle patate. Per quanto riguarda i cereali, sarebbe meglio evitare quelli raffinati.

Tutte queste indicazioni, accanto ad una terapia farmacologica adeguata e qualche esercizio fisico, possono mantenere la malattia sotto controllo.

Il contenuto di questo articolo è stato letto, corretto e approvato dal referente scientifico, Dr. Raffaele Biello.
Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te