Una vita lunga con 5 regole per tenere a bada la glicemia anche d’estate

Con l’arrivo dell’estate oltre al cambio del guardaroba, si assiste anche al cambio delle abitudini. Si fa più tardi, ci si ritrova con gli amici o familiari che non si vedono da tempo, le giornate sono più intense e attive. A tavola siamo portati a fare qualche “sgarro” in più e anche l’attività fisica per molti viene messa da parte. Tuttavia, a meno che non si abbiano 20 anni, questa modifica di abitudini può causare problemi, soprattutto a chi deve necessariamente seguire delle regole.

Infatti chi soffre di diabete, o di patologie come colesterolo alto deve comunque rispettare un determinato regime alimentare. Ecco allora, soprattutto per chi soffre di diabete, come garantirsi una vita lunga con 5 regole per tenere a bada la glicemia anche d’estate. Quest’oggi infatti i consulenti di ProiezionidiBorsa illustrano consigli pratici per chi soffre di diabete, per il periodo estivo, per non mettere a repentaglio la salute.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Una vita lunga con 5 regole per tenere a bada la glicemia anche d’estate

Come già illustrato in un precedente articolo, il numero di persone che soffrono di diabete è aumentato in maniera esponenziale. Secondo l’ISTAT dal 2000 al 2019 è aumentato di circa il 60%.

È molto importante pertanto seguire uno stile di vita sano e un’alimentazione equilibrata per contrastare l’insorgenza di questa patologia. Tuttavia per chi soffre di diabete è d’obbligo per sé stessi non sottovalutarlo e non pensare che questo vada in vacanza. Anzi! Le condizioni climatiche, il caldo in particolare, modifiche dello stile di vita possono creare scompensi e portare a situazioni a volte anche gravi.

Prima regola importantissima è mantenersi idratati, bere molto, anche quando non si ha sete ed evitare bevande zuccherate. Seconda regola, tenere sotto controllo la glicemia se si effettuano cambiamenti nell’alimentazione e verificare gli orari dei pasti quando si prendono medicinali prima dei pasti. Terza regola evitare l’attività sportiva nelle ore più calde. Quarta regola controllare la pressione arteriosa e valutare insieme al medico, a seconda della vacanza se montagna o mare, eventuali variazioni della terapia anti-ipertensiva. Quinta regola, ma non meno importante, mantenere in frigorifero i farmaci e i misuratori di glucosio e portare con sé una borsa frigo.

Concedersi una vacanza non vuol dire mandare in vacanza il diabete, avere un comportamento responsabile e controllarsi è fondamentale per la nostra salute sempre.

Approfondimento

Attenzione, battiti superiori a 90 e cuore che impazza a riposo aumenta questo rischio

 

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te