Un viaggio favoloso tra l’azzurro del mare e spiagge di sabbia scura, in questa piccola isola vulcanica vicina all’Italia molto amata dai tedeschi

L’estate si sta avvicinando e scegliere la meta dove passare le settimane di ferie sta diventando una priorità per molti. Uscire dall’Europa potrebbe sembrare qualcosa di particolarmente complesso per via di alcune restrizioni ancora in vigore. Non bisognerà, però, disperare dal momento che sia l’Italia che l’Europa sapranno regalarci posti stupendi. In Italia dalla meravigliosa e sorprendete San Ginesio ai sentieri incontaminati del Parco del Conero non ci sarà che l’imbarazzo della scelta. La scelta, però, potrebbe anche ricadere su qualche isola europea, specialmente Malta o le favolose isole della Grecia. Nel Dodecaneso si potrà visitare Patmos ma anche la incantevole isola vulcanica di Nìssyros o Nisiro. Un’isola molto apprezzata dai turisti tedeschi per la sua tranquillità e la scarsa cementificazione che la contraddistingue. Per visitare in lungo e in largo questa isola ci si potrà affidare ad agenzie locali, in alternativa affittare uno scooter o una automobile.

Un viaggio favoloso tra l’azzurro del mare e spiagge di sabbia scura, in questa piccola isola vulcanica vicina all’Italia molto amata dai tedeschi

L’isola non ha un aeroporto e il modo più veloce per raggiungerla è in traghetto da Kos o Rodi. Il primo impatto con Nìssyros si ha con il suo maggiore porto, quello del capoluogo dell’isola, Mandhràki. Una città che, a prima vista, potrebbe apparire caotica e costruita per i turisti ma che, invece, nasconde delle interessanti architetture. Sarà sufficiente spostarsi dal porto per notare le caratteristiche case dell’isola con balconi azzurri e, soprattutto, il castello dei crociati risalente al 1300. L’eremo di Panagìa Spilianì fu costruito in seguito ad una apparizione della Madonna. Tra le altre strutture, che è possibile visitare, troviamo anche il Paleòkastro dorico ad una ventina di minuti dal centro. Un meraviglioso esempio di sito archeologico anche se meno conosciuto rispetto agli altri della Grecia.

Spiagge

Le spiagge su questa isola non sono moltissime, dietro al castello dei crociati troviamo quella di Hokhlàki. Chi ha affittato una macchina o uno scooter, poi, potrà anche recarsi in spiagge leggermente più distanti e vivere un viaggio favoloso tra l’azzurro del mare e splendide spiagge di sabbia scura a Pàlli o la cala di Lìes. Oltre a queste anche Pahia Ámmos caratterizzata da dune di sabbia di colore grigio-rosa è ottima per rilassarsi e fare un bagno.

Il vulcano

Il vero protagonista di questa isola, però, è il vulcano inattivo meta di visite anche dalle zone vicine. Man mano che ci si avvicina si comincerà a sentire il classico odore di zolfo e il paesaggio si farà sempre più lunare. I crateri sono stati soprannominati Stèfanos e Polyvòtis, il più visitato è il primo ma il più suggestivo è sicuramente il secondo. Un luogo magico perfetto per un viaggio favoloso tra azzurro del mare e spiagge che rimarrà nel cuore di tutti i visitatori.

Approfondimento

Questa piccola isola vicina all’Italia è perfetta per una vacanza da sogno tra mare trasparente e spiagge sabbiose lontano dal turismo di massa

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te