Un semplice accorgimento potrebbe proteggere il cuore da problemi tanto quanto tre farmaci messi insieme

A volte, per ridurre i rischi di contrarre patologie, o di peggiorare quelle che si hanno già, bisogna seguire un rigido regime alimentare e di cura tramite farmaci. Ci sono tuttavia alcuni accorgimenti al nostro stile di vita che potrebbero avere un effetto simile.

Infatti secondo uno studio, che presenteremo tra poco, un semplice accorgimento potrebbe proteggere il cuore in maniera inaspettata, tanto da tutelare i cardiopatici alla stessa maniera di tre farmaci messi insieme. Presentiamo dunque i risultati di questa ricerca.

Una scoperta sorprendente e che merita maggiore approfondimento

Uno studio recente dell’Amsterdam University Medical Centre, in Olanda, ha analizzato 1.000 pazienti di età maggiore o uguale a 45 anni, i quali fumavano ancora anche dopo aver avuto un attacco cardiaco, o aver subito un intervento di bypass. Lo studio mirava a scoprire quale potesse essere l’effetto positivo di smettere di fumare in questi pazienti con una storia di problemi cardiaci.

Inizialmente, questi pazienti erano curati con antipiastrinici, statine e farmaci contro la pressione alta. Questi tre farmaci, combinati secondo le indicazioni dei medici, avrebbero garantito minori rischi di avere un’ulteriore emergenza cardiaca.

Un semplice accorgimento potrebbe proteggere il cuore da problemi tanto quanto tre farmaci messi insieme

Gli studiosi hanno stimato che l’utilizzo di questi farmaci faccia guadagnare 4,83 anni aggiuntivi di salute cardiaca rispetto a chi non si cura con i farmaci. Il risultato sorprendente invece è che smettere di fumare permetterebbe di guadagnare 4,81 anni in più di salute cardiaca, un risultato praticamente identico ai farmaci.

Quindi sembra che cambiare una piccola abitudine nella propria vita possa portare ad ottimi effetti sulla salute, al pari di assumere ben tre farmaci. Il consiglio fornito dagli esperti sarebbe quindi di smettere di fumare per ridurre sensibilmente dei rischi molto seri. Ovviamente, la rinuncia al fumo andrebbe sempre accostata ai consigli dei medici e ad eventuali cure farmacologiche prescritte dal medico stesso.

I ricercatori sottolineano l’importanza di smettere di fumare indicando che ci sono anche altri vantaggi legati all’abbandonare questa abitudine. Tra questi sono citati la riduzione di contrarre il cancro e le malattie polmonari. Aggiungono inoltre che il fumo di sigaretta sia alla base del 50% dei decessi evitabili nei fumatori. La metà di questi decessi evitabili sarebbe dovuto proprio a malattie cardiovascolari.

Approfondimento

Per dimagrire velocemente, perdere grasso ed eliminare i gas intestinali sarebbe questa la spezia che dovremmo mangiare utile anche per prevenire diabete e patologie cardiovascolari

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te