Un fungo dai presunti effetti medicinali, potrebbe abbassare il nostro colesterolo e rafforzare il sistema immunitario

Si dice che un determinato tipo di fungo abbia un forte effetto sulla nostra salute. Tra le altre cose, potrebbe abbassare il colesterolo e rafforzare il nostro sistema immunitario.

Scopriamo nell’articolo quali cose sono vere, quali non lo sono e, soprattutto, se c’è il rischio di alcuni effetti collaterali.

Un fungo dai presunti effetti medicinali, potrebbe abbassare il nostro colesterolo e rafforzare il sistema immunitario

Si chiamano funghi shiitake e sono originari del Giappone e della Cina. Di conseguenza, svolgono un ruolo culinario importante, soprattutto in questi paesi, dove è possibile ritrovarli come ingredienti per zuppe o spadellate di verdure.

Qui in Italia si possono acquistare online o nei negozi asiatici. Si dice che il fungo shiitake abbia un forte effetto sul nostro corpo.

Alcuni negozi online affermano che possano curare e prevenire il cancro, abbassare i livelli di colesterolo o agire come alternativa al vaccino antinfluenzale, a causa del rafforzamento del sistema immunitario.

Importanti per abbassare il colesterolo sono anche alcuni semi ricchi di fibre e vitamine.

Molti di questi effetti, però, non sono stati scientificamente provati. E gli studi fatti hanno un basso valore informativo, poiché si riferiscono solo a un numero limitato di partecipanti. Inoltre potrebbero avere anche dei pericolosi effetti collaterali.

I probabili effetti collaterali

Un fungo dai presunti effetti medicinali potrebbe avere dei pericolosi effetti collaterali. I funghi shiitake possono, in rari casi, causare reazioni cutanee. Di solito è un arrossamento simile a una striscia che si manifesta su braccia, gambe, collo e altri punt.

Gli scienziati presumono quindi che alcune persone siano particolarmente suscettibili alla reazione cutanea. L’innesco del rossore è probabilmente dovuto alla sostanza lentinana, contenuta nello shiitake.

C’è chi dice che il fungo shiitake sia efficace contro il cancro o l’AIDS o per abbassare la pressione sanguigna, ma al riguardo non ci sono ancora prove scientifiche.

Questi funghi sono a basso contenuto calorico e hanno poco grasso. Con circa 2,2 grammi di proteine ​​ogni 100 grammi. Inoltre sono relativamente ricchi di proteine ​​per una verdura. Sono inoltre ricchi di vitamina B5, rame e vitamina D.

Se non reagiamo allo shiitake con la dermatite vista prima e li mangiamo con moderazione, questi funghi possono contribuire a uno stile di vita sano. Possiamo acquistare i funghi sia freschi che secchi. Se acquistiamo questi ultimi, dovremmo immergerli in acqua e lasciarli gonfiare per alcuni minuti prima di usarli. Sarebbe meglio evitare di acquistare capsule contenenti polvere di fungo, perché potrebbero essere contaminate da tossine.

Gli estratti di Shiitake potrebbero presto essere disponibili come medicinali, ma solo dopo che i ricercatori avranno esaminato attentamente tutti gli effetti collaterali possibili.

Lettura consigliata 

Basta funghi congelati umidi, mollicci e amari, ecco il segreto per averli sempre croccanti e saporiti

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te