Un alimento utilissimo per tenere a bada allergie, raffreddore e influenza stagionale 

Un problema improvviso d’allergia dovuto ad una puntura d’insetto, l’umidità che ristagna nell’aria, la parietaria che si trova in giardino. Ma anche il freddo improvviso o altro ancora possono scatenare allergia, raffreddore e influenza. Soprattutto in fase preventiva possiamo possiamo sicuramente ricorrere a qualche rimedio naturale. Un rimedio che ci aiuti a fermare il prurito, gli starnuti e tutte le conseguenze. Ecco allora un alimento utilissimo per tenere a bada allergie, raffreddore e influenza stagionale.

ProiezionidiBorsa TV

Contro le punture di insetti

Se ci ha punto un insetto è possibile che svilupperemo una piccola reazione allergica. Se punti al dito, questo si potrebbe gonfiare e dare prurito, una situazione abbastanza fastidiosa. Non avendo alcuna pomata da utilizzare all’occorrenza, può darsi che in casa ci siano delle foglie di ortica, dal momento che è abbastanza diffuso il suo uso per un ottimo tè. Le foglie di ortica hanno delle proprietà remineralizzanti, visto che è una pianta ricca di molti elementi naturali, utile anche per concimare le piante in vaso.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 70% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Ebbene l’infuso di ortica è molto adatto per alleviare le manifestazioni allergiche dovute alle punture di insetti. Oltre a ciò è utile anche contro l’anemia, la febbre da fieno e le artriti.

Un alimento utilissimo per tenere a bada allergie, raffreddore e influenza stagionale

L’allergia può avere diverse origini quali il fumo, la polvere, muffe in casa dovute all’umidità ecc. Fra i rimedi che vengono dalla natura ce ne è uno che è stato alla ribalta delle cronache anche per un suo eventuale utilizzo come coadiuvante contro il Covid 19, ed è la quercetina.

Oltre alle sue proprietà di bloccare le infiammazioni, questa sostanza ha anche un buon potere antistaminico, inoltre blocca il raffreddore e i virus dell’influenza come attestano diverse ricerche. È una sostanza veramente a portata di mano, visto che si trova nei capperi, mele, prugne, uva rossa, tè verde, fiori di sambuco e cipolle.

La quercetina è possibile utilizzarla in modo preventivo, semplicemente assumendo ogni giorno gli alimenti che aiutano il corpo a combattere questi disturbi. Per quanto riguarda invece il curare, si tratta di un compito che è sempre riservato al personale medico.

Ecco di seguito un utile articolo su un alimento molto diffuso e molto discusso.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te