Tutti allenano addominali e glutei senza sosta ma pochi sanno che per attivare i muscoli bisognerebbe sempre partire con questi 5 esercizi facilissimi

allenamento

Lo sport è indispensabile a tutte le età. L’OMS consiglia almeno 150 minuti di attività fisica aerobica d’intensità a settimana. In questo modo si rafforzano i maggiori gruppi muscolari e si vive meglio.

Per delineare il fisico e snellire su pancia e fianchi tutto allenano addominali e glutei senza sosta, eppure bisognerebbe partire da un punto di vista differente.

Il corpo umano è una “macchina perfetta”, dicono gli esperti e prendersene cura è fondamentale per la salute di ciascun individuo. Dunque, i muscoli non si dovrebbero allenare solo in palestra o durante le ore dedicate all’attività fisica. Attivare i muscoli ogni mattina, in modo adeguato e consapevole, è l’ideale per fare il pieno di energie e cominciare la giornata con il piede giusto. Inoltre, si preparano i muscoli ad eventuali allenamenti specifici. Come gli esercizi mirati per avere glutei sodi e alti in poco tempo.

Dunque, dormire bene e prepararsi una colazione sana ed equilibrata non sono sufficienti per recuperare le forze necessarie, richieste dall’organismo. Sarà necessario ritagliare un po’ di tempo per risvegliare tutti i muscoli. Non ci vorrà molto! Bastano 10 minuti ogni mattina.

Dunque, ecco perché tutti allenano addominali e glutei senza sosta ma pochi sanno che per attivare i muscoli bisognerebbe sempre partire con questi 5 esercizi facilissimi

Un risveglio muscolare adeguato fa bene al fisico e alla mente. Si dovrebbe svolgere al mattino, appena svegli, giacché i muscoli, durante il sonno, tendono ad irrigidirsi. Secondo gli esperti, esistono alcuni movimenti (per lo più basati sullo stretching) che permettono di migliorare le prestazioni muscolari. D’altronde, allungare la muscolatura può snellire e tonificare l’intera silhouette. Senza contare il pieno di grinta ed energia che comporta. Inoltre, con questi semplicissimi esercizi mattutini si migliora anche la digestione e la circolazione e si allontana lo stress.

Esercizi

Dopo qualche respiro lungo e profondo si parte con l’allenamento vero e proprio.

S’inizia con il riscaldamento. Bastano 3 serie di saltelli sul posto (a gambe chiuse o divaricate). La prima serie con 5 saltelli, la seconda con 10 e la terza con 15. Svolgere anche una pausa di 30 secondi tra le varie serie.

A questo punto bisognerà sciogliere eventuali contratture notturne, eseguendo dei leggeri movimenti circolari con il collo, da destra a sinistra. Poi, eseguire circonduzioni sia del collo che delle spalle.

Per migliorare la stabilità è opportuno svolgere la posizione dell’albero. In piedi a gambe leggermente divaricate, bisogna portare la pianta del piede destro nell’interno coscia sinistra. Poi, allungare le braccia verso l’alto. Si dovrà ripetere l’esercizio con l’altra gamba.

Squat leggeri. In piedi, con le gambe leggermente divaricate. Scendere con i glutei e piegare le gambe, tenendo le braccia ben distese davanti. E poi tornare in posizione eretta. Per questo esercizio servono 10 squat senza pause.

A questo punto, siamo pronti per il downward dog, ovvero l’allungamento delle gambe e schiena. Distendersi a pancia in giù, appoggiandosi sui gomiti e sulle punte dei piedi. Sollevare il bacino più possibile e mantenere la posizione per qualche minuto.

Approfondimento

5 segreti per dimagrire a 50 anni e ridurre pancia, fianchi e braccia flaccide facilmente senza diete drastiche o allenamenti sfiancanti
Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te