Trucco per utilizzare lo smartphone 2 ore con meno del 10% di batteria

Senza lo smartphone ci sentiamo persi e quando la tacca della batteria segna il 50% di autonomia, andiamo in affanno. Sotto il 30% ci preoccupiamo e sotto il 10% di autonomia andiamo in panico. Ma c’è una soluzione. Questo è il trucco per utilizzare lo smartphone 2 ore con meno del 10% di batteria.

La batteria dello smartphone è il punto più delicato. Quando questa inizia a tenere per poco tempo la carica è un problema grosso. Infatti con i nuovi dispositivi cambiare la batteria è molto costoso. Nei nuovi apparecchi è integrata sul telefono, perciò se la batteria funziona male la soluzione più immediata è cambiare smartphone. Scelta che comporta costi e disagi. Ecco perché è fondamentale avere cura della batteria. Per esempio occorre fare attenzione ai danni fatti alla batteria dello smartphone se lo si carica in questi modi sbagliati. Uno dei modi che si sconsiglia nel caricare una batteria è di farlo in auto. Lo spieghiamo in questo articolo: “Perché è meglio non caricare lo smartphone in auto se non si vuole danneggiare telefono e veicolo”.

Trucco per utilizzare lo smartphone 2 ore con meno del 10% di batteria

Cosa fare se ci accorgiamo che la batteria ha un decimo di autonomia, non siamo in casa o in auto e non abbiamo prese? Con dei semplici accorgimenti è possibile farla durare anche oltre due ore. La prima cosa da fare è attivare la funzione risparmio energetico. Oramai tutti gli apparecchi di nuova generazione hanno questa possibilità, che riduce al minimo il consumo d’energia dello smartphone. La si trova nelle impostazioni. Alcuni telefoni hanno anche l’ottimizzazione automatica. Si trova nelle impostazioni sotto la voce: batteria. La dicitura può essere: risolvi problema utilizzo batteria; oppure: batteria adattiva. Questo sistema rileva automaticamente le app che consumano maggiore energia.

Ma si può anche intervenire manualmente, selezionando le misure che permettono un consumo ridotto dello smartphone. Per esempio ridurre la luminosità dello schermo. Se non si usa il Wi Fi, meglio disattivarlo così come è consigliato disattivare la geolocalizzazione. Meglio evitare di navigare sul web.

Con questi accorgimenti una batteria con meno del 10% di autonomia può durare anche oltre 2 ore e permetterci di usare lo smartphone. Oggi, grazie ai nuovi apparecchi quando la batteria passa in riserva, ovvero sotto il 20% d’autonomia, con qualche accorgimento può durare alcune ore. Certo, occorre limitarne l’uso fino a momento in cui si può ricaricare. A proposito di questo, ricordiamoci che con i nuovi smartphone, in una manciata di minuti si può ricaricare la batteria fin quasi del 50%.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te