Truccare occhi marroni dopo i 50 anni incappucciati o con palpebre cadenti

occhi trucco

Ogni donna sa che il make up può essere un fedele alleato per coprire i difetti ed esaltare invece i lineamenti. Rovescio della medaglia è che, impiegato in modo sbagliato, potrebbe invece andare inconsapevolmente ad accentuare gli inestetismi. Un aspetto da non sottovalutare, tanto più se donne mature, se abbiamo intenzione di ringiovanire il viso e non certo di invecchiarlo. In particolare bisognerà puntare una specifica attenzione agli occhi, che focalizzano su di loro gli sguardi. Prima di dedicarsi al trucco degli occhi, servirà creare però una base viso. Dovremo avere cura nell’idratare frequentemente il viso. Per attenuare le imperfezioni, buona abitudine sarebbe adoperare qualche rimedio naturale che sarebbe utile a sgonfiare viso e occhiaie.

Adottiamo quindi una beauty routine per avere una pelle perfetta. Prima di stendere il trucco, spalmiamo il primer che tonifica e uniforma. Per truccare il viso in modo naturale, non esageriamo con le quantità di fondotinta e correttore e adottiamoli dalla texture leggera. Preferibile, per coprire borse sotto gli occhi e brufoli, piuttosto sovrapporre più strati. Utilizziamo un fondotinta cremoso, quello in polvere infatti rischia di intersecarsi nelle rughe e farle notare. Per truccarsi senza fondotinta possiamo poi valutare una bb cream o cc cream. Quest’ultima, a differenza della prima, si adatta all’incarnato ed è correttiva.

Colori ombretti per occhi marroni anche piccoli

Prima di tutto, evitiamo trucchi troppo artefatti e vistosi. Stonerebbero con la nostra età e farebbero risaltare il fatto che gli occhi non siano più giovanissimi. Quindi evitiamo assolutamente ombretti glitter. Prediligiamo colori tenui, caldi e naturali, quali palette sui toni del marrone, del rosa, del grigio e del verde. Per una palpebra rugosa, dovranno avere una consistenza cremosa e perlopiù opaca, utilizzeremo solo alcuni metallizzati. Se volessimo azzardare un colore più audace potremmo puntare sul viola, che sta benissimo con gli occhi marroni. Optiamo però per sfumature poco accese e dosiamone bene le quantità. Tutte queste tonalità si prestano bene anche per truccare occhi azzurri e verdi.

Dritte per truccare occhi marroni dopo i 50 anni con palpebre cadenti

Stendiamo il primer sulla palpebra per far aderire meglio il trucco. Ci serviranno 2 o 3 ombretti: uno più scuro, l’altro più chiaro e uno dall’effetto più luminoso. Per mettere l’ombretto di due colori dovremo procedere passo passo in questo modo. Ci serviremo di un pennello tondo e appiattito, più di uno tondo per sfumare. Realizzeremo una sorta di smoke eyes ma più leggero e perfetto per una donna adulta di classe. Per tale obiettivo, dobbiamo capire come usare i pennelli del make up per renderlo più professionale. Stendiamo quindi col pennello piatto l’ombretto più scuro, sotto l’arcata sopraccigliare. Per farlo possiamo poggiare un cucchiaio sull’occhio così da delimitare la zona che ci interessa. Con quello tondo poi sfumiamo.

Estendiamo il medesimo colore anche sulla palpebra mobile, andando a coprire la metà esterna e a sfumarla. La continuità di colore farà alzare e apparire la palpebra superiore più larga ed eliminerà l’effetto degli occhi infossati o incappucciati. Dalla parte opposta, partendo dall’angolo interno, stendiamo il colore più chiaro. Arrivati al punto di congiunzione tra i due ombretti, sfumiamoli tra loro. Completiamo applicando una punta di ombretto luminoso nell’angolo interno, sfumandolo.

Come applicare eyeliner o matita

Andiamo a completare questo make up semplice. Per truccare occhi marroni dopo i 50 anni con palpebre cadenti dovremo andare a sollevare le stesse. Per farlo possiamo procedere in diversi modi. Possiamo allungare l’ombretto più scuro sfumandolo verso l’alto nell’angolo esterno. Oppure possiamo andare a creare una vera e propria riga finta, dovremo fare una specie di codina, ma leggera. Per applicare l’eyeliner in base alla forma del nostro occhio, facciamo la codina sottile tenendo l’occhio aperto. Andrà così ad aprire la palpebra. Per un effetto ancora più camuffato possiamo usare la matita occhi o stendere l’eyeliner in polvere. Ambedue si possono sfumare.

Per aprire lo sguardo, sarà utile fare un contorno esterno di matita o eyeliner lungo la parte interna della palpebra superiore. Dovrà essere sottilissima e seguire l’attaccatura delle ciglia. Nella palpebra inferiore facciamolo solo all’interno dell’angolo esterno, così che vada a sostenere la falsa riga creata. Applichiamo poi abbondante mascara dopo aver pulito lo scovolino per non appesantirlo. Infine, passiamo a infoltire le sopracciglia con un’apposita matita. In ultimo, per truccarsi, se non si vede bene, si consiglia l’utilizzo di uno specchietto ingranditore con luce.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te