Tra panini, insalata e tramezzini, cosa mangiare in pausa pranzo per mantenersi in salute ed evitare i chili di troppo

La pausa pranzo, soprattutto quando si è fuori di casa, rappresenta un momento importante per la nostra dieta alimentare. Essa deve essere invitante, per motivarci a lavorare bene, ma anche nutriente. I tempi ristretti, generalmente, fanno prediligere cibi veloci, ma non bisogna incorrere nel terribile errore di mangiare qualsiasi cosa. Un pasto equilibrato, infatti, deve contenere un pacchetto nutrizionale completo, composto da carboidrati, proteine di origine animale o vegetale. La prima cosa che ci viene in mente di mangiare sono i panini o le piadine, sempre disponibili in bar e tavole calde. In realtà potrebbero andare bene, ma tutto dipende da come vengono preparati.

Anzitutto, sono da evitare le salse, che aggiungono calorie superflue. Inoltre, è opportuno optare per pane senza sale aggiunto oppure integrale. Per quanto riguarda il condimento, è consigliabile scegliere alimenti proteici, come affettati magri, tonno o salmone, pollo o tacchino. Andrebbero bene anche uova o hummus. Meglio, inoltre, aggiungere della verdura, come insalata, zucchine, melanzane.

Altri alimenti da scegliere in pausa pranzo

A differenza del panino, la scelta del tramezzino non integra una buona abitudine alimentare. Se, però, per ragioni di tempo, non se ne può fare a meno, meglio sceglierne uno condito con prosciutto e formaggio. È opportuno, poi, accompagnare lo stesso con un frutto, per attutire il senso di fame che potrebbe sopraggiungere di lì a poco. Tra panini, insalata e tramezzini, quindi, meglio optare per i primi due, ma non è finita qui. Ci sono altre opzioni sulle quali orientare la scelta.

Si tratta di sushi e sashimi, un buon alimento da consumare in pausa pranzo. Il pesce crudo, infatti, è leggero e ha poche calorie e si può accompagnare ad un po’ di riso. Tuttavia, proprio perché rappresenta una scelta leggera, sarebbe opportuno fare una colazione più abbondante. Per la cena, poi, si dovrà propendere per piatti ricchi di verdure, come un minestrone o un passato di verdura.

Tra panini, insalata e tramezzini, cosa mangiare in pausa pranzo per mantenersi in salute ed evitare i chili di troppo

Un’ottima scelta per la pausa pranzo è, inoltre, l’insalata mista, condita possibilmente con tonno, uova, pollo o tacchino. La si può preparare comodamente a casa ed aggiungervi, a scelta, verdure fresche di stagione, germogli di soia e semi di lino. L’insalata va poi accompagnata dai carboidrati, come pane o crostini, oppure legumi. Come alternativa, invece che quella verde, potremo preparare un’insalata di legumi, aggiungendovi un cucchiaio di olio extravergine d’oliva.

Approfondimento

7 errori comuni a tavola quando si vuole perdere peso ma che secondo gli esperti potrebbero danneggiare la nostra salute

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te