Tra i rimedi naturali per la pressione alta questo si applicherebbe in cucina

Possono esserci dei rimedi naturali per la pressione alta? In alcuni casi, sì. Anche se forse, più che rimedi, andrebbero considerate buone pratiche sia per limitare la criticità che per prevenirla. E spesso sono gli stessi medici a consigliare una strada di questo tipo.

Tra i rimedi naturali per la pressione alta questo si applicherebbe in cucina

Quando si sospetta di soffrire di ipertensione, la prima cosa da fare è, ovviamente, farsi visitare. In quei casi, oltre a ricevere le necessarie indicazioni mediche e/o farmacologiche, è probabile che si riceva il consiglio di cambiare un po’ lo stile di vita, anche alimentare.

Questo si traduce ad esempio nel fatto che, per abbassare la pressione alta, serva cucinare e mangiare in un certo modo. Tra le cause che fanno alzare la pressione, infatti, ci potrebbe essere una dieta ricca di sale.

Mangiare con poco sale, dunque, sarebbe un rimedio naturale che potrebbe concorrere ad abbassare i rischi legati alla pressione. Sul tema, però, si può aggiungere qualche notazione importante.

Come si potrebbe abbassare la pressione alta in cucina?

Uno dei problemi dell’alimentazione moderna, infatti, è il costante consumo di cibi già pronti. Eventualità che, in un certo senso, potrebbe aver abituato il palato ad apprezzare “troppo” cibi troppo salati.

Molti esperti consigliano di rimpiazzare il sale, limitandone l’uso, con altri elementi che potrebbero donare sapore ai cibi. Gli esempi più noti sono le spezie, il limone, erbe o anche il peperoncino. Proprio questa indicazione la si può considerare come una delle applicazioni che potrebbe favorire la riduzione del sale in ciò che si cucina a casa.

Ma la questione va affrontata ancora più a fondo. Tra i rimedi naturali per la pressione alta, abbassare il consumo di sale è forse quello più scontato. Tuttavia, è un traguardo molto più difficile da raggiungere di quanto non si pensi. Ad esempio non tutti potrebbero sapere che si rischia di mangiare grandi quantità di sale semplicemente consumando del pane di un certo tipo.

Il sale nascosto

Si tratta del cosiddetto “sale nascosto” che potrebbe celarsi negli alimenti che subiscono le maggiori trasformazioni a livello di preparazione o anche nei processi industriali. E gli esempi sono tanti: dai prodotti da forno ai salumi, passando per quelli inscatolati.

E in questi casi si potrebbe non avere la stessa sensibilità nel valutare la presenza di sale, così come quando ci si trova a salare ciò che si prepara autonomamente.

Quando si è alla ricerca di rimedi naturali per abbassare la pressione alta serve tenere conto di tutti questi aspetti. In linea di massima potrebbe essere consigliabile consumare preferibilmente materie prime da cucinare o preparare a casa. In tal modo potrebbe essere più facile controllare i livelli di sale che si consumano. Così come sarebbe opportuno leggere l’etichetta quando si acquistano dei prodotti, privilegiando quelli che contengono meno sale.

Tra le cause della pressione alta lo stile di vita da migliorare

Il benessere passa da piccole scelte da fare costantemente e nel quotidiano. Ad esempio scegliendo come farcire nel modo giusto un panino.

E chiedersi sempre cosa mangiare con la pressione alta o per tenerla bassa, può aiutare a trovare le risposte giuste per evitare una condotta alimentare errata.

Lettura consigliata

I possibili sintomi dell’intolleranza al lattosio e come si farebbe la diagnosi

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te