Tra arte, cucina e motori ecco una splendida meta per i prossimi fine settimana

Modena Piazza Maggiore

Non ha mare e non si adagia nemmeno sul lago, ma Modena è la classica meta molto piacevole valida tutto l’anno. Oltre al suo meraviglioso centro storico, dominato dal Duomo dalla famosa torre Ghirlandina, questa stupenda città riesce ad affascinarci a 360°. Ricordiamo anche che nel 1997 i suoi monumenti più famosi del centro storico sono stati inseriti nel Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO. E non dimentichiamo nemmeno che Modena è famosa in tutta Italia, ma anche in tutto il Mondo per la storia e il successo dei suoi motori. Una gita qui, approfittando di questo autunno piacevole potrebbe essere una bella idea. Così come la visita a un’altra meta davvero piacevole e che potrebbe riservare delle sorprese.

Succulente specialità da mangiare a Modena

Per chi ama la cucina e non ha problemi di peso, o almeno non se ne fa, Modena è la città giusta per gustare la tradizione culinaria. Famosissimo e imperdibile lo gnocco fritto, da assaggiare da solo, ma anche insieme a formaggi e affettati. Assieme alle immancabili tigelle, per un antipasto veramente degno di un re. Come non parlare poi di lasagne e tortellini, che qui raggiungono l’apice della bontà, senza dimenticarci di gustare ricette anche semplici a base del famoso aceto balsamico di Modena. Non potrà ovviamente mancare la degustazione di un parmigiano reggiano genuino da leccare i baffi.

Un tuffo nella storia dei motori

Anche i non appassionati e cultori di motori, amano comunque visitare la storia e la tradizione di questa città. Dallo storico museo Enzo Ferrari, fino alla vicina Maranello, patria della famosissima vettura rossa col cavallino rampante. Ma non dimentichiamo nemmeno che qui è nata la Maserati, e altre marche storiche dell’auto, come Pagani e Stanguellini. Arte, storia e cucina si fondono letteralmente in questa città con il culto dei motori.

Tra arte, cucina e motori esiste una meta da non perdere per i prossimi fine settimana

Cucina e motori, ma attenzione che una delle bellezze di questa città sono anche le sue tante chiese. Non solo il Duomo, ma anche Sant’Agostino, chiamata anche Pantheon degli Estensi. Una delle chiese più antiche in assoluto della città, ma con aspetto rivisto nei secoli, è Santa Maria della Pomposa. Bellissime anche le chiese di San Biagio, San Bartolomeo e San Vincenzo. Tra arte, cucina e motori ecco una splendida meta che potrebbe davvero meravigliarci a 360 gradi.

Lettura consigliata

Tra scenari da fiaba e misteri romantici ecco per i turisti 3 castelli italiani da non perdere

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te