Topi e ratti si allontaneranno di corsa dai nostri giardini se si imbatteranno in questa pianta dagli incantevoli fiori rosa

I topi sono uno di quegli animali che suscitano emozioni ed impressioni diverse in base al contesto. Nelle favole che ci raccontavano da piccoli, o nei fumetti, i topolini erano simpatici e graziosi. Insomma, degli animaletti tenerissimi. Alcuni sono anche diventati dei veri e propri beniamini dei più piccini. Basti solo pensare al saccente Topolino e al buffissimo Topo Gigio.

Quando però abbiamo a che fare con i topi nella vita quotidiana, il discorso cambia molto. Tutta questa simpatia svanisce. Accorgersi della presenza dei topi, in casa o in giardino, è davvero un bel guaio. Oltre a lasciare i loro escrementi ovunque, questi roditori distruggono qualsiasi cosa incontrano sul loro passaggio. Nell’orto, ad esempio, divorano i raccolti. Ma non solo. I topi sono portatori di malattie nocive, sia per l’uomo che per gli animali domestici. Tra l’altro, si moltiplicano con grande velocità. Quando ci accorgiamo della presenza di un topolino, è bene cercare di allontanarlo il prima possibile. In commercio si trovano numerosissimi prodotti per uccidere i topi avvelenandoli. Senza dimenticare gabbie e trappole.

Noi preferiamo non fare del male ad alcun essere vivente. D’altra parte, ci sono vari espedienti assolutamente naturali per allontanare queste bestiole. In questo articolo vedremo proprio una soluzione semplice ed innocua. Infatti, topi e ratti si allontaneranno di corsa dai nostri giardini se si imbatteranno in questa pianta dagli incantevoli fiori rosa.

Ecco quali sono gli odori che i topi proprio non gradiscono

I topi non amano alcuni odori. Il sistema più semplice per allontanarli dal nostro giardino è, quindi, quello di procurarci queste piantine o, per gli interni, degli oli essenziali. Di certo, i piccoli roditori non sopportano il fresco profumo della menta, anche secca. Lo stesso accade anche per il basilico, l’aglio e la camomilla. Ma c’è anche un’altra pianta che i topolini proprio non gradiscono. Nelle prossime righe spiegheremo come coltivarla perché è anche molto bella.

Topi e ratti si allontaneranno di corsa dai nostri giardini se si imbatteranno in questa pianta dagli incantevoli fiori rosa

La pianta odiata dai roditori è l’echinacea. Si tratta di un’erbacea perenne dai lunghi steli. Piuttosto appariscente, l’echinacea presenta splendidi fiori di un bel rosa acceso e dalla forma simile alla margherita. Trattandosi di una pianta così gradevole da ammirare, nonché utile per allontanare ratti e topolini, sarebbe buona cosa coltivarla in giardino.

Consigli pratici per coltivare l’echinacea

L’echinacea è perfetta per la coltivazione in piena terra perché sopporta bene ogni tipo di clima: sia gli intensi freddi invernali che le calde e afose giornate estive. Ama i luoghi molto soleggiati e cresce bene in terreni normali, purché siano ben drenati e ricchi di sabbia.
L’echinacea va annaffiata spesso e in maniera abbondante perché il terreno deve rimanere umido. Inoltre, ogni 2 o 3 settimane è buona prassi aggiungere all’acqua delle irrigazioni un fertilizzante liquido ideale per piante da fiori.

Approfondimento

Cosa seminare a gennaio nell’orto e semenzaio per prodotti ricchi di sapore, fibre e vitamine

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te