Sterminare afidi e acari nell’orto con questo sistema infallibile

Tra gli insetti più dannosi e più comuni negli orti ci sono gli afidi, i pidocchietti neri o verdi che attaccano soprattutto i germogli. E gli acari, che si localizzano sulla parte inferiore delle foglie, succhiano la clorofilla e a poco a poco le fanno scolorire.

Anche la mosca bianca attacca i germogli, mentre argidi e bruchi di falena rosicchiano le foglie. Ecco come combattere questi flagelli nell’orto di casa o sul terrazzo, con i consigli dei maestri giardinieri, raccolti dal Team Casa e Giardino di ProiezionidiBorsa.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Limitare i prodotti chimici

Insetti e acari difficilmente provocano la morte delle piante. Ma ne compromettono in modo serio l’aspetto. Le piante attaccate, però, subiscono un rallentamento vegetativo, se non si interviene subito.

Bisogna usare prodotti nuovi, non vecchie rimanenze trovate in casa. Perché l’Unione Europea ogni anno rivede la lista dei fitofarmaci autorizzati e ritira quelli che risultano causa di disturbi e tumori. Ma è bene sapere che i prodotti biologici e i rimedi casalinghi, sebbene efficaci, agiscono in modo più lento.

Dunque, non si deve agire in ritardo e su un orto troppo esteso.

Spargere i prodotti sulle piante asciutte

Usare i prodotti chimici solo sulle piante colpite, senza disperderli nell’ambiente. Utilizzarli sulle piante asciutte e in assenza di umidità è fondamentale.

Se le piante sono bagnate, i prodotti che di solito formano una pellicola protettiva, non aderiscono, si dilavano e finiscono nel terreno. Bisogna sempre usare i guanti e non inalare i prodotti, tenendoli lontani dalla pelle, dai bambini e dagli animai domestici.

Sterminare afidi e acari nell’orto con questo sistema infallibile

Ci sono molti prodotti chimici per sterminare gli acari, i ragnetti che attaccano le foglie. Perché gli infusi all’ortica o altre sostanze naturali sono solo dei palliativi.

Bagnare le piante e le foglie con spruzzatori, però, aiuta molto a evitare la riproduzione continua. Volendo provare la lotta integrata, possiamo spargere delle larve di crisopa, che eliminano ciascuna almeno cento afidi al giorno. L’olio bianco minerale va bene contro le cocciniglie.

La ricetta antica per fermare afidi, acari, funghi e batteri

Ma vediamo ora come sterminare afidi e acari nell’orto con questo sistema infallibile. Un buon infuso all’antica funziona se facciamo prevenzione contro afidi, acari, funghi e batteri. Si ottiene con 7,5 grammi di bulbi tritati di aglio, cipolla ed erba cipollina e 1 dl d’acqua. Bisogna versare l’acqua bollente sul trito di bulbi.

Volendo fare un macerato, si può versare acqua fredda al posto di quella calda e lasciar riposare tutto per alcuni giorni. Si distribuisce, poi, senza diluire su piante e terreno.

Consigliati per te