Stanchezza e debolezza ma l’autunno non richiederebbe solo arance e vitamine

Sicuramente ricorderemo questa estate 2022 come una delle più calde della nostra vita. La ricorderemo anche per lei infinite quantità di acqua, di bevande e di frutta fresca che abbiamo consumato. Estate da record anche per quanto riguarda il consumo di ghiaccioli, granite e gelati. Abbiamo cercato il ristoro dal caldo afoso anche nella freschezza degli alimenti e delle bevande. Non dimenticandoci nemmeno di assumere però quelle vitamine che anche d’estate sarebbero necessarie, assieme ai minerali, per la nostra integrità fisica. Così come non dovremmo nemmeno dimenticarci che anche l’autunno, oltre ai classici mali stagionali potrebbe portare con sé alcuni problemi di salute. Sbagliato infatti pensare di proteggerci solo dal raffreddore e dal mal di gola, quando il brusco passaggio di temperature, potrebbe indebolire il nostro organismo. Andiamo a vedere allora quali sono gli alimenti che potrebbero essere utili a tavola proprio durante l’autunno.

Una vera e propria miniera di vitamine e antiossidanti

Tipico e caratteristico frutto autunnale è la melagrana. E possiamo anche cogliere i suoi frutti in qualche campo e giardino abbandonato, approfittando comunque della sua bontà. Quel suo gusto leggermente aspro si fa perdonare però per la ricchezza incredibile di antiossidanti e vitamina C. Utilizzato per secoli come un vero e proprio energizzante, il melograno sarebbe un ottimo integratore alimentare, perfetto per formare uno scudo difensivo in grado di aiutare il nostro organismo.

Stanchezza e debolezza ma l’autunno non richiederebbe solo arance e vitamine

Non possiamo definirlo un frutto autunnale, ma l’ananas è l’alimento che ci accompagna forse più di qualsiasi altro per tutto il periodo dell’anno. Grazie alle sue tante vitamine, ma anche ai minerali e agli antiossidanti, l’ananas sarebbe considerato dalla scienza, un vero e proprio antibiotico naturale. Meglio se consumato fresco, ma va bene anche in scatola, magari al naturale, piuttosto di niente. Ancora meglio se gustato in una macedonia di frutta fresca, magari assieme al kiwi, all’uva e alle mele. Per formare uno straordinario poker di frutti ricchissimi di nutrienti, ma anche in grado di aiutare il nostro organismo a prevenire i mali di stagione.

Quando le nostre nonne utilizzavano la zucca dappertutto

Parlare dei benefici degli alimenti autunnali senza citare la zucca sarebbe un vero e proprio peccato. Questo alimento che le nostre nonne utilizzavano davvero nella cucina a 360°. Ricchissima di vitamine, sali minerali e fibre, la zucca sarebbe anche un alimento dalle proprietà diuretiche ed energizzante. Grazie, infatti alla sua ricchezza naturale di zuccheri, la zucca consentirebbe al nostro organismo di contare su di un valido aiuto per affrontare le insidie dell’autunno. Stanchezza e debolezza ma l’autunno non richiederebbe solo arance e vitamine, ma anche questi preziosi aiuti.

Lettura consigliata

Non solo mandorle e legumi potrebbero abbassare il colesterolo ma anche questi deliziosi frutti spesso dimenticati

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te