Sono questi i cani meno costosi da comprare e più economici da mantenere

I Lettori che desiderano acquistare un animale domestico e di grande compagnia come il cane si trovano dinanzi alla scelta della razza da preferire. Secondo le indagini degli Esperti di Redazione sono questi i cani meno costosi da comprare e più economici da mantenere. Prima di procedere all’acquisto conviene infatti valutare non solo il costo iniziale, ma soprattutto le spese necessarie al mantenimento del quadrupede. Bisogna conoscere in anticipo quale somma di denaro si dovrà spendere per l’alimentazione, i servizi di toelettatura e le visite dal veterinario.

Fortunatamente per chi possiede animali domestici vi sarà la possibilità di godere di “Detrazioni fiscali più alte sulle spese veterinarie del 2021”. Ma al di là di eventuali facilitazioni fiscali sono questi i cani meno costosi da comprare e più economici da mantenere. Per chi non volesse andare dal canile ad adottare un cucciolo a costo zero, può comunque spendere somme di denaro non molto alte. Si aggira attorno a 500 euro il prezzo da pagare per l’acquisto di un segugio italiano ancora cucciolo e di allevamento o di un pointer che è un cane da ferma. Tanto il segugio quanto il pointer non richiedono grande dispendio economico per il mantenimento perché entrambi hanno un pelo corto. Ciò consente di risparmiare parecchio perché si può effettuare la toelettatura a casa senza rivolgersi ai servizi a pagamento.

Sono questi i cani meno costosi da comprare e più economici da mantenere

Si sale leggermente di prezzo se invece si opta per un border collie che richiede un esborso minimo di almeno 800 euro al momento dell’acquisto. Si tratta di un cane dal temperamento allegro, che gode di buona salute e il cui pelo necessita semplicemente di una vigorosa spazzolata. La voce di spesa più alta è invece quella relativa all’alimentazione del border collie che, se trascurata, provoca disturbi intestinali.

Un’alimentazione di buona qualità richiede anche cani come lo schnauzer nano e il west highland white terrier che però comportano spese di toelettatura di poco conto. Rientra in una fascia di costi medi per il mantenimento anche il coton de tulle che si alimenta in modo frugale e il cane da pastore bergamasco. Se invece non si riesce a staccare gli occhi da un cane akita inu o da un labrador allora si dovranno sborsare da 800 a 1.000 euro per il primo e fino a 1.500 euro per il secondo.

Consigliati per te