Sono legittime le donazioni fatte via app?

Si stanno diffondendo le app o i siti internet che consentono lo scambio gratuito di oggetti tra persone. Non deve trattarsi di generi alimentari né di denaro liquido. Tutti gli altri oggetti possono essere oggetto di scambio. Dato che sono così diffuse sono legittime le donazioni fatte via app? Molti ritengono che siano destinate ad incrementarsi per almeno due ragioni. In primo luogo i siti di vendita di oggetti usati sono troppo numerosi e non promettono più guadagni che compensino anche solo la perdita di tempo. Tanto vale regalare. E così facendo, ecco la seconda ragione, si sente di aver fatto qualcosa per l’ambiente. Meglio regalato che gettato.

Per sapere se si vada incontro ad oneri o se si corra qualche rischio va applicata la legge del donante. Infatti secondo i principi di diritto internazionale privato la donazione è regolata dalla legge di nazionalità del donante.

Sono legittime le donazioni fatte via app?

Considerato che on line possono trovarsi in contatto persone di ogni nazionalità e provenienza può non essere facile rintracciare e conoscere la legge applicabile. Inoltre il donante può, con apposita dichiarazione, scegliere che quella donazione sia soggetta alla regola del paese in cui risiede. Cosa che non rende più facile il compito per chi riceve la donazione.

Quale forma?

Questa particolare donazione deve essere fatta con una qualche forma specifica ed obbligatoria? Se la donazione di questo oggetto usato parte dall’Italia la forma dell’atto deve essere quella prevista dalla legge italiana per la donazione. Si tratta degli articoli 769 e ss. Cod Civ. C’è da sperare che gli oggetti regalati on line rientrino nella categoria del beni mobili “di modico valore”. Solo in questo caso, infatti, un cittadino italiano può donare quell’oggetto senza formalità particolari. Quindi anche tramite una semplice app.

Altrimenti la regola generale in Italia è quella della donazione tramite atto pubblico notarile. Cosa che decisamente non faciliterebbe lo scambio on line.

Quindi via libera allo scambio di oggetti via app solo se si tratta di piccole cose di modico valore.

Consigliati per te