Soldi in fuga dalla Borsa di Milano. E’ la fine del sogno del rally d’agosto?

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Per Piazza Affari ieri è stata una giornata difficile per molti motivi. Primo tra tutti che un ribasso profondo come quello di ieri non si vedeva da qualche seduta. E poi perché è arrivato nel momento peggiore, quello in cui tutti oramai credevano imminente una nuova fase rialzista.

Ieri abbiamo assistito a diffuse vendite e a soldi in fuga dalla Borsa di Milano. E’ la fine del sogno del rally d’agosto? Ecco l’analisi dell’Ufficio Studi di ProiezionidiBorsa

Soldi in fuga dalla Borsa di Milano. E’ la fine del sogno del rally d’agosto?

Ieri la notizia fortemente negativa su Atlantia (MIL-ATL) ha fatto crollare il titolo del 10%. Ma ha anche zavorrato l’intero paniere delle blue chip. Alla fine della seduta l’indice Ftse Mib ha ceduto quasi il 2% finendo a 19.505 punti.

Lo avevamo ipotizzato nell’articolo di ieri in cui anticipavamo cosa avrebbe potuto accadere nella seduta che si andava ad aprire (lo puoi leggere qui). Avevamo scritto che se i prezzi avessero preso la via del ribasso, sarebbe stato negativo bucare il supporto a 19.800 punti. E ancora più negativo chiudere sotto quello di 19.600 punti.

Lo scenario che ci attende oggi

Purtroppo è avvenuto proprio questo. I prezzi alle 11 hanno sfondato quota 19.800 (19.840 punti per la precisione) e hanno accelerato al ribasso. E dopo un timido tentativo di ritornare sopra questo livello, sono tornati a scendere. Alle ore 16, quando Wall Street ha iniziato a scendere, il supporto a 19.600 punti ha ceduto e i prezzi hanno accelerato al ribasso. Fermati solo dalla campanella di fine seduta.

Oggi si riparte da qui. La seduta di oggi sarà una prova per vedere se i soldi in fuga da Milano continueranno a scappare, allontanando il rally d’agosto. Oppure se ieri è stato solo un incidente di percorso.

Il venerdì non è in genere la giornata preferita per gli acquisti

Complica di molto il fatto che oggi sia ultima seduta della settimana, che in genere non è mai quella preferita per comprare. In special modo se i mercati sono incerti. Se i prezzi dell’Ftse Mib andassero sotto i 19.400 punti, potrebbero accelerare verso 19mila. Mentre un ritorno nelle prime battute sopra 19.600 potrebbe fare sperare in una chiusura sopra 19.800 punti. E riaccendere le speranze per il rally d’agosto.

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te