Si rivelano le false credenze sulle piante grasse che rischiano di ucciderle

Sono le più amate da chi non è pratico di giardinaggio. Le piante grasse, o succulente, sono facili e pratiche da gestire. Sono anche molto belle e decorative. Esse raggiungono dimensioni disparate, dal minuscolo grusone ai cactus giganti.

Sebbene spesso siano dotate di spine, queste piante producono fiori magnifici, colorati e alle volte dl prezioso profumo. Se probabilmente, rispetto ad altre specie floreali, hanno bisogno di minor cure, è vero anche non crescono da sole. Alcune di esse sono molto speciali, e richiedono attenzioni altrettanto particolari.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Infatti, la leggenda che possano essere lasciate senza acqua e ovunque si voglia non corrisponde a realtà. Al contrario, in questo articolo si rivelano le false credenze sulle piante grasse che rischiano di ucciderle.

L’acqua e altri falsi miti

L’idea che la pianta grassa, poiché tipica delle zone aride, non debba ricevere acqua è sbagliata. Il pregio delle succulente è che si adattano alle condizioni atmosferiche. Quando non c’è luce o un sole intenso a toccarle, esse usano pochissima acqua. Infatti, risparmiano sulla fotosintesi clorofilliana aspettando qualche pioggia.

L’acqua che viene somministrata a queste piante è assorbita molto velocemente. Per tale ragione, abbondanza o ristagno di acqua le fa ammalare. Pertanto, l’irrigazione deve avvenire permettendo alla pianta di assorbire immediatamente l’acqua. Ciò non significa che non ne abbia bisogno.

Un’altra credenza legata all’immagine del deserto è che le succulente amino il caldo. Ebbene non è proprio così. Ne esistono varietà che godono delle temperature molto basse, presenti anche nelle zone desertiche durante la notte. Per tale ragione, le piante grasse sopravvivono bene al freddo e a vivere all’esterno anche con temperature sotto lo zero.

Si rivelano le false credenze sulle piante grasse che rischiano di ucciderle

Il buio non è una condizione che molte piante amano e sopportano. Quindi la convinzione che le piante grasse amino poca luce è sbagliata. Al contrario, se private di una buona dose di luce solare crescono senza vigore, con poche foglie e steli.

Anche il terreno è importante, sempre per la necessità che l’acqua non si depositi attorno alle radici della pianta. Così la pianta ne morirebbe velocemente, perché le radici ammuffirebbero. Il terreno giusto deve contenere buone percentuali di sabbia drenante, non troppo fine. Il terriccio non può essere quello universale, tipicamente venduto nei supermercati. Quindi attenzione anche a rinvasare le nostre succulente col terreno giusto.

Approfondimento

Scopriamo come far riprodurre e trapiantare la pianta di aloe vera

Consigliati per te