blank

Si possono pagare i contributi mancanti per andare in pensione?

Chi non vuole più lavorare si chiede se sia sufficiente pagare i contributi mancanti pur di andare in pensione qualche anno prima. Avrà sentito dire in giro che esiste la possibilità di versare i contributi di propria spontanea volontà. Pur di anticipare il momento della pensione vi sono lavoratori disposti a pagare di propria tasca per aumentare il proprio montante contributivo. Nel precedente articolo “Quanti anni di contributi servono per andare in pensione nel 2020?” abbiamo fornito informazioni aggiornate sugli attuali requisiti.

Rispondiamo adesso ai lettori che invece si chiedono se si possono pagare i contributi mancanti per andare in pensione. Chiariamo subito che se la vostra intenzione è quella di mettere mano al portafoglio pur di smettere di lavorare, sarete costretti ad abbandonarla. Se anche aveste la possibilità di dare fondo ai vostri risparmi per versare i contributi mancanti, non avrete modo di accedere anticipatamente al trattamento pensionistico.

Si possono pagare i contributi mancanti per andare in pensione?

Non si possono pagare i contributi mancanti per gli anni a venire in cui non si ha più intenzione di lavorare. L’Istituto di Previdenza sociale offre ai contribuenti la possibilità di pagare i contributi  solo ed esclusivamente in riferimento agli anni in corso o precedenti.

Fai trading sui mercati più famosi del mondo ed esplora le infinite opportunità con Plus500

Inizia a fare trading »

Il 76,4% degli investitori al dettaglio perde denaro sul proprio conto quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Di conseguenza se il contribuente o in sua vece il datore di lavoro non ha effettuato il versamento dei contributi, si può provvedere al pagamento per proprio conto. Tale possibilità consente al lavoratore di recuperare alcuni anni di contribuzione e di avvicinarsi sempre più al momento del trattamento previdenziale.

Conviene tuttavia ricordare ai lettori che non tutti gli aspiranti pensionati possono volontariamente versare i contributi mancanti. L’Inps chiarisce che soltanto le pensioni di vecchiaia, anzianità, invalidità, inabilità e di reversibilità hanno accesso alla contribuzione su base volontaria. Il lavoratore che invece volesse pagare i periodi mancanti di contribuzione pur di avere diritto al prepensionamento non può invece sfruttare la possibilità del riscatto.

Scopri Plus500
Scopri Plus500

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.