Sembra incredibile ma se ci trasferiamo in questo meraviglioso borgo verremo anche pagati

Siamo amanti del cambiamento e non abbiamo paura di affrontare nuove sfide? Sogniamo di diventare nomadi digitali e vogliamo scoprire il mondo grazie al nostro lavoro? Siamo capitati nel posto giusto. Oggi noi di Proiezionidiborsa parleremo di un interessante progetto della Regione Calabria per valorizzare i borghi che si stanno spopolando. Ovvero quello di pagare le persone per trasferirsi e ridare vita a questi luoghi magici. Ultimo paesino a rientrare nell’iniziativa è Santa Severina, in provincia di Crotone. E sembra incredibile ma se ci trasferiamo in questo meraviglioso borgo verremo anche pagati.

L’iniziativa della Regione Calabria e come trasferirsi a Santa Severina

La proposta della Regione Calabria è molto interessante e allo stesso tempo estremamente suggestiva. Se decidiamo di trasferirci a Santa Severina e in altri borghi, l’Amministrazione ci pagherà circa 28mila euro per i successivi 3 anni.

Dobbiamo però rispettare dei requisiti. Soltanto chi ha meno di 40 anni e vuole dar vita a un’attività locale (o vuole rilevarne una già presente) può partecipare. E se il profilo sarà idoneo i candidati avranno solo 3 mesi di tempo per trasferirsi. Ma ne varrà la pena se la destinazione sarà una vera e propria perla come Santa Severina.

Sembra incredibile ma se ci trasferiamo in questo meraviglioso borgo verremo anche pagati: le bellezze di Santa Severina e come arrivare

Santa Severina è un piccolo borgo di poco più di 2.000 abitanti in provincia di Crotone. Il paesino sorge su una collina affacciata sul Mar Ionio ma a dispetto delle dimensioni vanta una storia lunghissima.

Due gli edifici più importanti. Il castello e il battistero. Il primo risale all’undicesimo secolo e oggi ospita un importante museo ricco di reperti archeologici e opere moderne. Il battistero è in stile bizantino ed è l’unico in tutta la Calabria ad aver resistito praticamente intatto. Al suo interno possiamo trovare dei bellissimi affreschi che risalgono all’epoca medievale.

Raggiungere Santa Severina è molto facile. Se arriviamo da nord dobbiamo prendere la SS 107 che collega Cosenza a Crotone e prendere l’uscita Santa Severina. Se partiamo da sud dobbiamo passare dalla Salerno-Reggio Calabria e uscire a Catanzaro. Da qui seguiremo le indicazioni per Bivio Steccato, Bivio lenze e Bivio Manile e poi prenderemo l’uscita per il borgo.

Se preferiamo il treno ci basterà arrivare alla stazione di Crotone e utilizzare il servizio bus che ci porterà a destinazione.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te