Seguiamo i 7 consigli degli esperti di salute per combattere il caldo torrido e prevenire i terribili colpi di calore

La calura di questi giorni potrebbe essere solo il preludio al clima rovente dei prossimi mesi. Quando le temperature salgono e il termometro scotta, la salute potrebbe trovarsi a rischio. Soprattutto per gli individui fragili, con problemi fisici o sopra una certa soglia d’età.

Tra le conseguenze dell’esposizione prolungata ai raggi solari vi sono anche i cosiddetti colpi di calore. È una problematica che chi ha potuto sperimentare sulla propria pelle conosce assai bene. Per difenderci da questo nemico potremmo prendere in considerazione alcune utili precauzioni. Seguiamo i 7 consigli degli esperti di salute per passare un’estate più tranquilla e serena.

Cause e rimedi

Il colpo di calore non andrebbe mai sottovalutato, in quanto in situazioni gravi potrebbe condurre persino alla morte. Di norma, si verifica con un innalzamento della temperatura corporea di oltre i 40 gradi. Le conseguenze sarebbero svariate e a danno di diversi apparati.

Si potrebbe andare incontro a danni cerebrali, cardiaci, a reni o muscoli. Potrebbe inoltre verificarsi una diminuzione della pressione arteriosa, che non dovremmo scordarci di misurare regolarmente. Il colpo di calore, purtroppo, non risparmia nessuno, anche se dovrebbero porre maggior attenzione gli anziani oltre i 65 anni e i bambini.

I responsabili di questa condizione potrebbero essere sia il clima che l’esercizio fisico. In caso di attività intensa in giornate particolarmente calde e umide, le probabilità di incappare in un colpo di calore aumenterebbero considerevolmente.

I sintomi alla base potrebbero riguardare mal di testa, nausea, pelle arrossata e battiti cardiaci accelerati. Si aggiungerebbero crampi, debolezza muscolare, stato di confusione e possibile perdita di conoscenza.

Seguiamo i 7 consigli degli esperti di salute per combattere il caldo torrido e prevenire i terribili colpi di calore

In caso di colpo di calore, si potrebbe agire tempestivamente portandosi all’ombra. Abbassare la temperatura è fondamentale per non aggravare la situazione. Spruzziamo dell’acqua sul corpo o applichiamo impacchi freddi su testa e collo.

Ancor prima di curare, però, bisognerebbe prevenire. Per questo, i ricercatori della Fondazione Humanitas hanno stilato sette consigli per tutelare la propria salute. Eccoli di seguito, uno dopo l’altro:

  • bere molta acqua;
  • non fare attività fisica nelle ore più calde della giornata;
  • vestirsi leggeri e senza troppi indumenti;
  • prediligere abiti chiari;
  • evitare di restare nell’auto ferma al sole;
  • fare attenzione se i farmaci assunti possono modificare i livelli d’idratazione;
  • abituare il corpo al caldo torrido progressivamente.

Lettura consigliata

Ecco i consigli utili e gli errori dannosi per una dieta da spiaggia sana e ristoratrice

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te