Se vogliamo farci travolgere dal suo incredibile profumo e sapore scopriamo quanto è semplice coltivare questo piccolo ed irresistibile frutto rosso

La stagione in cui i frutti rossi compaiono nelle nostre tavole è arrivata. I frutti rossi sono incredibilmente deliziosi e versatili. Infatti, possiamo usarli per gustose merende e spuntini salutari. Tra tutti i frutti rossi, oggi vogliamo parlare di uno in particolare e spiegare come coltivarlo, sia in terra, sia in vaso. Se vogliamo farci travolgere dal suo incredibile profumo e sapore scopriamo quanto è semplice coltivare questo piccolo ed irresistibile frutto rosso.

Fragoline di bosco

Appartenente alla famiglia dei frutti rossi, le fragoline di bosco sono un piccolo frutto che cresce spontaneo. Di recente, molte persone hanno iniziato a coltivarle perché è aumentata la richiesta del mercato sia per il consumo fresco, sia per la trasformazione. Sebbene si distinguano dalle normali fragole per la loro crescita spontanea, non significa che non sia possibile coltivarle in casa. Visto che si tratta di un frutto dal gusto incredibile, perché non provare a coltivarlo? Se vogliamo farci travolgere dal suo incredibile profumo e sapore scopriamo quanto è semplice coltivare questo piccolo ed irresistibile frutto rosso.

Come coltivarle

Coltivare le fragoline di bosco è molto più semplice rispetto alle fragole, perché le prime sono più rustiche. Questa pianta predilige un terreno umido e ricco di humus perché normalmente essa vive nel bosco. Inoltre, se possibile, dobbiamo scegliere un terreno dal pH acido (tra il 5,5 e 6,5). Dobbiamo scegliere per questa pianta una posizione ombreggiata: infatti il pieno sole la danneggerebbe. Questa pianta resiste bene alle basse temperature e per quanto riguarda i ristagni dobbiamo evitarli se vogliamo che sopravviva. Nonostante ciò, essa soffre la siccità e richiede una costante umidità pertanto dobbiamo irrigarla spesso ma con poca acqua.

Come seminarle

Se decidiamo di coltivare le nostre fragoline di bosco in vaso, dobbiamo sceglierne uno del diametro di circa 40 centimetri. Inoltre, dovremo fornirle un terreno fertile e leggermente acido da arricchire però con concime al momento del trapianto. In ogni caso, dobbiamo sapere che è possibile seminare questa pianta sia in terra sia in vaso.

Il modo migliore per impiantare le fragoline è la semina e il periodo ideale per farlo è l’inizio della primavera. Per iniziare, procuriamoci dei dischetti di torba pressata, bagniamoli e posizioniamo 4 semini di fragolina di bosco al centro del disco. Nel frattempo, manteniamo sempre il terriccio umido per aiutare la germinazione ed attendiamo pazientemente qualche settimana. Quando avremo dei germogli di almeno un centimetro, trasferiamo la piantina nella terra o nel vaso prescelto. Consigliamo, inoltre, di irrigare il terriccio e non i fiori, le foglie o i frutti della pianta per evitare la formazione di muffe.

Approfondimento

Ecco perché tutti dovremmo iniziare a coltivare questo gustoso frutto esotico dalle grandi proprietà curative nei nostri giardini.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te