Se pensiamo che altri spiino le nostre conversazioni su WhatsApp ci basterà disattivare questa funzione per proteggere le chat

Il progresso della tecnologia ha facilitato enormemente la possibilità di comunicare anche a grandi distanze. Le app di messaggistica possiedono ormai tantissime funzionalità che ci permettono di scambiare messaggi, chiamare o mandare audio.

Una delle più famose e utilizzate è senza alcun dubbio WhatsApp. Mettersi in contatto con chiunque vogliamo è semplice e intuitivo con questa app, tanto che non ne possiamo più fare a meno. Nonostante l’aggiunta della crittografia nelle chat, però, molti hanno ancora il terrore di essere controllati.

In effetti la sicurezza non è mai troppa e non è detto che gli hacker più abili non riescano a entrare nell’account. Se pensiamo che altri spiino le nostre conversazioni, potremmo usare qualche semplice scorciatoia per tutelarci. Una di queste consiste nel disattivare una funzione specifica che contribuirà a proteggere la nostra privacy.

PIN sicuro e blocco schermo sempre attivo

Per evitare che qualcuno guardi le nostre chat potremmo innanzitutto proteggerle bloccando lo schermo. Nella sezione privacy delle impostazioni possiamo inserire lo sblocco tramite impronta digitale.

Altri due consigli generici, ma utilissimi, riguardano la scelta di un PIN sicuro. In questo modo i malintenzionati non riusciranno ad accedere alla home dello smartphone e, di conseguenza, nemmeno a WhatsApp.

Nella stessa semplice maniera potremmo disabilitare la visualizzazione dei messaggi sul blocco schermo. Alla voce “PIN” (Android) o “Messaggi” (iOS) delle impostazioni potremo procedere disattivando la funzione. Infine, ricordiamoci che esistono specifiche applicazioni sullo store che tutelano i nostri dati personali.

Se pensiamo che altri spiino le nostre conversazioni su WhatsApp ci basterà disattivare questa funzione per proteggere le chat

Nel caso non ci sentissimo al sicuro anche dopo aver seguito i passaggi spiegati sopra, potremmo procedere in un altro modo. Potremmo, infatti, verificare rapidamente se in effetti qualcuno abbia utilizzato il nostro account.

Per farlo dovremo controllare le sessioni attive. Andiamo in “Impostazioni”, poi in “Dispositivi collegati” per leggere la lista dei device connessi. Nel caso ne notassimo qualcuno sconosciuto, sarà sufficiente cliccare sulla voce e disconnetterlo dall’account. In questo modo, per effettuare un nuovo accesso, sarà necessario reinquadrare il codice QR.

Se non riusciamo più a usare il nostro account, potrebbe significare che qualcuno ha rieseguito l’accesso da un altro dispositivo. In queste situazioni dovremmo pensare di contattare subito il supporto clienti all’indirizzo mail indicato nel sito ufficiale per risolvere il problema.

Lettura consigliata

Senza eliminare dati importanti ecco come liberare memoria e spazio su iPhone e Android in pochi e semplici passaggi

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te