Se l’albero del vicino sporca e rende più brutto il nostro giardino, ecco i rimedi

Ci risiamo, anche quest’anno, nello stesso periodo, l’albero del nostro vicino comincia a sporcare il nostro giardino. La cosa comincia a dare noia. Soprattutto perché più volte lo abbiamo fatto presente al nostro vicino che si sé sempre dimostrato disponibile a parole, ma poi nei fatti nulla. Se l’albero del vicino sporca e rende più brutto il nostro giardino, ecco i rimedi.

La prima cosa da fare sarà verificare le distanze. Per fare ciò, bisogna consultare il codice civile, più precisamente l’art. 892, “Distanze degli alberi”. Ovvero, bisognerà vedere se il nostro vicino, nel piantare l’albero, abbia rispettato le distanze richieste dalla legge.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Infatti, nel caso in cui il vicino non abbia rispettato le distanze indicate nel predetto articolo di legge, si potrà chiedere l’estirpazione dell’albero. Soluzione che viene fornita sempre dal nostro legislatore, all’art. 894 del c.c. Ciò, peraltro, a prescindere dagli effettivi disagi o danni arrecati.

Se l’albero del vicino sporca e rende più brutto il nostro giardino, ecco i rimedi

Ma se l’albero del vicino che sporca il nostro giardino o arreca danni, è stato piantato rispettando le distanze imposte dalla legge, cosa si può fare? Cosa certa è che se l’albero del vicino, pur piantato regolarmente, sporca o arreca danni alla nostra proprietà, questi dovrà rimborsarci delle spese sostenute.

Pertanto, se pur chiamato, continua a rimanere inerte, sarà opportuno, mettere per iscritto le nostre richieste e lamentale. Si può scrivere una lettera raccomandata a.r., chiedendo il rimborso delle spese, nonché di provvedere alla recisione dei rami pendenti nel nostro giardino. Qualora il vicino continui a rimanere inerte, ci si potrà rivolgere all’autorità giudiziaria.

In questa maniera si potranno chiedere la recisione dei rami, il rimborso delle spese sostenute, nonché risarcimento di eventuali danni. Pertanto, sarà necessario documentare i danni e i disagi che arreca. Come? Mediante documentazione fotografica innanzitutto, poi provare le spese che si sostengono per la pulizia e o le spese sostenute per riparare ai danni arrecati. Così finalmente potremo godere della bellezza del nostro giardino.

Approfondimento

Attenzione al PC in comune, è violazione di privacy utilizzare le foto per addebitare la separazione

 

Consigliati per te