Se il buongiorno si vede dal mattino per Unicredit il 2022 sarà un anno sfavillante

Nel report con le previsioni annuali sul titolo Unicredit avevamo fatto notare come al momento non ci siano grossi ostacoli sulla strada che porta al raggiungimento degli obiettivi in area 15/16 euro. Quanto accadrà in prossimità di questo livello di resistenza, poi, sarà cruciale per il futuro del titolo. Il superamento dell’ostacolo indicato, infatti, aprirebbe al raggiungimento di area 20 euro e nel lungo periodo, time frame trimestrale, anche al raggiungimento di area 35 euro.

Ovviamente quanto accade nei time frame superiori ha i suoi segnali precursori sui time frame inferiori. Da questo punto di vista quanto accaduto in questa prima settimana di contrattazioni del 2022 potrebbe essere molto importante e anticipatore. Infatti, se il buongiorno si vede dal mattino per Unicredit il 2022 sarà un anno sfavillante.

Come si vede dal grafico la settimana del titolo bancario è stata tutta al rialzo e ha visto la decisa rottura della resistenza in area 13,59 euro (I obiettivo di prezzo). Questo livello ha una grande importanza per il futuro del titolo. Nelle precedenti due settimane, infatti, aveva frenato l’ascesa delle quotazioni. Con la sua rottura, adesso, si sono aperte le porte al raggiungimento del II obiettivo di prezzo obiettivo di prezzo in aera 16,79 euro. Al superamento di questo livello, poi, le quotazioni potrebbero raggiungere il III obiettivo di prezzo in area 20 euro.

Qualora, invece, la rottura si dovesse rivelare un falso segnale, allora le quotazioni potrebbero invertire nuovamente al ribasso e puntare i minimi recenti in area 11 euro.

La valutazione del titolo Unicredit

La società gode di interessanti multipli degli utili, ma risulta sopravvalutata rispetto ai nostri calcoli del fair value. Con un rapporto prezzo/utili di 15.39 per 2021 e di 7.63 per 2022, in base a questo rapporto invece la società è tra le più economiche sul mercato. Le prospettive sugli utili dell’azienda per i prossimi esercizi, poi, sono un’importante risorsa.

Il consenso medio degli analisti che coprono il titolo è comprare con un prezzo obiettivo che esprime una sottovalutazione del 13%.

Se il buongiorno si vede dal mattino per Unicredit il 2022 sarà un anno sfavillante: le indicazioni dell’analisi grafica

Il titolo Unicredit  (MIL:UCG) ha chiuso la seduta del 7 gennaio in rialzo dello 0,69% rispetto alla seduta precedente a quota 14,248 euro.

Time frame settimanale

unicredit

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te