Se cuciniamo e mangiamo gli asparagi dobbiamo assolutamente sapere questa cosa

Quando arriva la primavera arrivano anche tutti i suoi prodotti tipici. Fragole, ultimi spinaci dell’anno e soprattutto, per noi che li amiamo, gli asparagi. Prodotto delizioso e da preparare in mille modi, gli asparagi hanno anche la capacità di farci sentire meglio.

Una delle loro preziose caratteristiche è proprio quella di migliorare il nostro umore, e non tanto o solo per il loro gusto straordinario. Noi di ProiezionidiBorsa ne abbiamo parlato spesso, specialmente in questo articolo in cui ricordiamo al Lettore un’altra importantissima caratteristica

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Come il Lettore avrà già intuito dal titolo, oggi vogliamo sì parlare di asparagi, ma di un fattore a cui dobbiamo stare molto attenti quando li prepariamo e li consumiamo. Infatti, se cuciniamo e mangiamo gli asparagi dobbiamo assolutamente sapere questa cosa.

Gotta

Diciamolo subito. Se soffriamo di gotta dobbiamo assolutamente eliminare gli asparagi dalla nostra dieta. Per chi non lo sapesse, quando parliamo di gotta parliamo di una malattia che tocca il metabolismo delle persone.

La possiamo riconoscere tramite attacchi di artrite infiammatoria acuta. Di solito, è accompagnata da gonfiore, arrossamento e dolore alle articolazioni. Solitamente, l’alluce inizia a far male e poi questo dolore si trasmette anche ad altre parti del corpo, tra cui polsi, ginocchia e gomiti. Dopo i 65 anni, un uomo su 15 in Italia soffre di gotta.

Gli scienziati e i medici ci dicono che sette volte su dieci la gotta trova nella genetica delle persone la sua origine, anche se anche altri fattori contribuiscono al suo sviluppo. Quando viene riconosciuta, ci si può curare con dei farmaci appositi. Possiamo, però, anche contribuire alla cura con un’alimentazione atta a far sparire questi odiosi sintomi e dare sollievo al nostro corpo.

Purine

In particolare, dobbiamo andare a escludere gli ingredienti e i cibi ricchi di purine. In caso contrario, il nostro organismo avrebbe delle difficoltà a smaltirli per bene. E, tra gli altri, gli asparagi sono proprio ricchissimi di purine. Infatti, se cuciniamo e mangiamo gli asparagi dobbiamo assolutamente sapere questa cosa.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te