Sconto del 50% su arredi ed elettrodomestici e detrazione IRPEF al 36% per arredare la casa e allestire il giardino risparmiando un mucchio di soldi

Anche quest’anno il Governo ha pensato bene di rinnovare i cosiddetti bonus casa, concedendo incentivi per migliorare le nostre abitazioni. Qualcosa, però, si sa che sarebbe cambiato, ma di poco. Sì, perché la Legge di Bilancio 2022 sarà ancora benevola per il 2022. Per il 2023 e il 2024, invece, gradualmente, gli incentivi si ridurranno, fino evidentemente a finire. Ma, vediamo, più nel dettaglio, cosa è accaduto con riguardo al bonus mobili e al bonus verde. Anzitutto, il Governo consente ancora ai contribuenti di ottenere grandi vantaggi per arredare casa e allestire il giardino. Quindi, ancora sconto del 50% su arredi ed elettrodomestici e detrazione IRPEF al 36% per arredare la casa e allestire il giardino risparmiando un mucchio di soldi. Ma, vediamo a quali condizioni.

Sconto del 50% su arredi ed elettrodomestici e detrazione IRPEF al 36% per arredare la casa e allestire il giardino risparmiando un mucchio di soldi

Ecco quali sarebbero le previsioni contenute nella Legge di Bilancio 2022. Per quanto concerne il bonus mobili, la sua proroga è fino al 31 dicembre 2024. Tuttavia, il suo tetto di spesa arriverà a 10.000 euro solo per il 2022. Invece, per il 2023 e il 2024 scenderà a 5.000 euro. Il bonus mobili è l’incentivo collegato al bonus ristrutturazioni. Esso, come indicato, consente di portare in detrazione al 50% le spese per l’acquisto di arredi ed elettrodomestici.

Quindi, in sintesi: i contribuenti che già hanno effettuato lavori di recupero del patrimonio edilizio, accederanno al tetto massimo di spesa di 16.000 euro. Si tratta, cioè del limite, attualmente in vigore, fino al 31 dicembre 2021. Dopo questa data, potranno avvalersi del bonus mobili, sempre con l’aliquota di detrazione del 50% ma fino ad un tetto massimo di 10.000 euro. Il tutto, fino al 31 dicembre 2022. Dopo tale data, il limite scenderà, come detto, a 5.000 euro. Passiamo, adesso a trattare del bonus verde detto anche bonus giardini.

Bonus verde 2022 per allestire il giardino

Anche il bonus verde, verrà prorogato per tutto il 2022. Si tratta di un incentivo, offerto ai contribuenti per migliorare, allestire o rimettere a nuovo il proprio giardino. Ma, in che modo? L’incentivo consiste in una detrazione IRPEF del 36% fino a un massimo di 36.000 euro.

Esso si applica ai costi sostenuti per la sistemazione e realizzazione delle seguenti opere:

1) impianti di irrigazione;

2) coperture a verde;

3) pertinenze o recinzioni;

4) pozzi;

5) giardini pensili;

6) acquisto di piante e alberi.

Inoltre, il bonus verde o giardino, copre anche le spese del giardiniere che si sia occupato delle opere indicate o/e di grandi potature.

In più, la Legge di Bilancio, ha prorogato, fino al 31 dicembre 2023, anche il bonus idrico. Si tratta di un ulteriore incentivo finalizzato all’acquisto e all’installazione dei sistemi di filtraggio dell’acqua.

Approfondimento

Per il bonus mobili al 50% il Governo ha posto queste limitazioni e condizioni

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te