Scaldiamo la stanza senza spendere, ecco come

casa

Nell’ultimo anno abbiamo assistito a incredibili rincari di utenze e bollette. A causa della complessa situazione geopolitica e del rincaro delle materie prime gas ed elettricità sono sempre più cari. Dato che ci approssimiamo alla stagione invernale in molti si preoccupano di quelle che saranno le bollette del riscaldamento.

In particolare, chi vive nelle zone più fredde del Paese teme che scaldare la casa significherà spendere diverse centinaia di euro ogni mese. Dunque, scaldiamo la stanza senza spendere, risparmiando energia e costi, vediamo come.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Molte opzioni per evitare spese pazze

Per evitare sprechi in molti stanno adottando tecniche di risparmio. Possiamo partire dall’evitare inutili dispendi energetici staccando le spie dello stand by degli elettrodomestici. Un’altra idea furba è quella di mettere in funzione lavatrice e lavastoviglie nelle ore della notte, quando l’energia costa meno. Fondamentale è utilizzare questi elettrodomestici seguendo le istruzioni per un funzionamento più efficiente.

Per quanto riguarda il consumo di carburante, invece, possiamo iniziare con il ridurre l’utilizzo dell’automobile e adoperare i mezzi pubblici o la bicicletta.

Anche seguendo questi consigli in molti sanno come una delle più ingenti voci di spesa domestica è quella relativa al consumo di gas per il riscaldamento. In questo caso abbiamo l’opzione di installare una stufa in modo da essere più autonomi rispetto ai prezzi del gas. Non tutti possono permettersi questa spesa, sempre se si vive in una casa che la rende possibile. Di conseguenza, la soluzione potrebbe essere quella di efficientare il sistema di coibentazione riducendo le perdite di calore.

Scaldiamo la stanza senza spendere, ecco come

Un metodo sempre più popolare è quello di usare le stufe a lumini o stufe tealight. Questi oggetti rudimentali permettono di sfruttare il calore prodotto da un lumino da tè addirittura per aumentare i gradi di una stanza chiusa. Questi sistemi sono composti da un piano orizzontale metallico su cui vengono posizionati alcuni lumini acceso. Sopra si deposita un vaso in ceramica con un foro nella parte superiore. Grazie alla conducibilità termica della ceramica riusciremo a sfruttare al massimo il calore dei lumini.

A differenza del calore di una candela, che viene spinto dall’aria verso il basso, questo sistema lo porta verso l’alto. In meno di un’ora sentiremo come il calore è superiore e la temperatura è cresciuta.

Questo metodo è molto efficace, ma ovviamente non può essere un’alternativa all’uso dei caloriferi. Potremo, però, adottarlo per integrare il lavoro dei termosifoni.

Lettura consigliata

Bastano queste tre azioni per risparmiare su bollette ed utenze

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te