Risparmiare nel make up si può con la palette componibile

Le palette per il trucco hanno il grande vantaggio di offrire varietà e scelta di colori. Spesso rappresentano, infatti, uno dei primi acquisti per chi intende incontrare il mondo del make up. È però un dato di fatto che molti colori restano nelle palette per anni, senza essere mai utilizzati. Una soluzione esiste e ProiezionidiBorsa vuole mostrare che risparmiare nel make up si può con la palette componibile.

Le cialde di ombretto

Il fascino delle palette già composte è inimitabile, è vero. Tuttavia, la palette componibile è la giusta soluzione per chi proprio non riesce a sprecare i propri cosmetici senza soffrire. Questo perché, chi la utilizza, comporrà la propria palette con i colori desiderati e senza alcuno spreco. Una palette di ombretti contiene generalmente 15 o 20 tipologie circa di colori.

Non deve sembrare strano che anche la texture tra un colore e l’altro differisca. Sfumature di colore differente determinano una resa diversa tra gli ombretti, in termini di granulosità. Una palette composta con anche solo 6 o 7 ombretti, accuratamente selezionati secondo i propri gusti, avrà tanti benefici. Nessun colore resterà mai inutilizzato e il costo sarà davvero irrisorio, visto che ogni cialda di ombretto costa all’incirca pochi euro.

La palette magnetica

Risparmiare nel make up si può con la palette componibile e gli ombretti in cialda. Quasi ogni sito di rivendita di cosmetici o negozio fisico, ha in vendita scatoline magnetiche, in cui inserire i propri ombretti. Anche le cialde che contengono il prodotto sono magnetiche e aderiscono perfettamente alla palette. La cialda è l’ombretto tondo, contenuto in un contenitore sottilissimo, solitamente di alluminio. Attraverso il magnetismo, cialde e contenitore formano una palette personalizzata di tutto rispetto. Non resta che scegliere i colori che daranno vita ai propri make up.

Quali colori non possono mancare

Per comporre la palette di ombretti perfetta non possono mancare alcuni colori. Innanzitutto un ombretto scuro, marrone caldo e matte, da sfumare nella piega dell’occhio. Poi un colore chiaro, simile al burro e sempre opaco, con cui colorare la parte mobile della palpebra e ingrandire l’occhio.

Aggiungere almeno un ombretto shimmer, quindi un ombretto contenente brillantini, per un’occasione speciale, rigorosamente pomeridiana o serale. La sua colorazione potrà variare da un oro, a un argento o un rose gold. Per non sbagliare, il trucco è rivolgere la propria attenzione verso i colori della propria stagione di armocromia d’appartenenza. Il risultato è la dimostrazione che risparmiare nel make up si può con la palette componibile.

Consigliati per te