Rallenterebbero l’invecchiamento questi fantastici cibi da non far mancare mai sulle nostre tavole

Finché abbiamo la gioventù dalla nostra, difficilmente ci soffermiamo a pensare troppo al futuro e alla vecchiaia. Arriva, però, per tutti un momento in cui si inizia a far i conti con il tempo che passa. A volte basta un capello bianco, una dimenticanza, un acciacco mai avuto prima, un familiare stretto che inizia a soffrire di alcuni disturbi dovuti all’età.

È lì che molti iniziano a preoccuparsi di come invecchiare bene e, possibilmente, il più tardi possibile. A preoccupare non sarebbe soltanto il declino cognitivo, che tra l’altro sembrerebbe essere favorito anche da abitudini comuni a tanti. Funzioni essenziali come la vista e l’udito e ancora l’aspetto della pelle e il buon mantenimento delle ossa diventano delle priorità.

Come intervenire a 360 gradi

Sappiamo che, in alcuni ambiti come, ad esempio, l’Alzheimer, ad essere decisivo potrebbe essere non soltanto stile di vita e familiarità, ma anche il genere.

Cosa fare, dunque? Ci sono diverse raccomandazioni in merito a un sano invecchiamento. Parte di queste riguardano l’alimentazione, in particolare rallenterebbero l’invecchiamento questi fantastici cibi che oggi elencheremo. Tuttavia, è importante mettere mano a tutti quegli ambiti in cui abbiamo spazio di manovra. Per questo, oltre alla sana alimentazione, dovremmo mantenere una vita attiva e ricca di stimoli.

L’attività fisica, anche se non intensa purché costante, sembrerebbe essere un vero elisir per la prevenzione di diversi problemi e patologie. Mantenere il peso forma, bere molto, stare lontano dai raggi nocivi del sole e non affaticare gli occhi più del dovuto su dispositivi vari può fare la differenza.

Rallenterebbero l’invecchiamento questi fantastici cibi da non far mancare mai sulle nostre tavole

Da queste piccole accortezze generali ne gioverebbe la salute delle ossa, della pelle e della vista.

Per quanto riguarda l’alimentazione, invece? Ovviamente, farsi seguire da uno specialista è sempre la cosa migliore. Nonostante questo, però, ci sarebbero alcuni cibi che più di altri potrebbero essere nostri alleati nella lotta all’invecchiamento.

Tra questi, ad esempio, una grande fonte di antiossidanti sarebbero i pomodori. La zeaxantina presente, inoltre, contribuirebbe a un buon mantenimento della vista riducendo il rischio di maculopatia. Non mancherebbero, però, i benefici per la pelle, le mucose e le ossa grazie a vitamina C, K, fosforo e calcio.

Tra gli altri cibi consigliati amici del cervello e di tanto altro ci sarebbero spezie come la curcuma ricca di proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e omega 3. Avanti, poi, con i vegetali soprattutto a foglia larga, in particolare broccoli, cavoli e cavolfiori ottimi

Ce n’è per tutti i gusti 

Mettiamo mano anche alla frutta a guscio. Soprattutto le noci infatti favorirebbero una buona funzionalità del sistema nervoso, grazie alla presenza di omega 3, omega 6 e vitamine E e B6.

Infine, un vero toccasana sarebbero i frutti rossi, in particolar modo i mirtilli che sappiamo essere fantastici per la vista e la circolazione. Non mancherebbero anche in questo caso proprietà antinfiammatorie per tutto l’organismo, in generale ma soprattutto per il cervello.

Lettura consigliata

Ecco gli esami da effettuare dopo i 50 anni con stanchezza, mal di testa e nervosismo da cambio di stagione

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te