Questo crostaceo alleato del cervello potrebbe essere una mossa vincente per prevenire Alzheimer e invecchiamento

Così come tutti gli organi del nostro corpo, anche il cervello subisce le influenze della dieta che seguiamo quotidianamente. Del resto, come abbiamo avuto modo di ripetere tante volte, il cibo che mangiamo ha un fortissimo impatto sulla nostra salute, sia fisica che mentale. Non soltanto in relazione a disturbi blandi, quali può essere, ad esempio, l’influenza.

Difatti, anche malattie più gravi e importanti potrebbero essere acuite da una scorretta alimentazione. Il primo suggerimento, dunque, è quello di fare particolare attenzione a ciò che si mangia ogni giorno. Ponendosi come obbiettivo quello di assumere cibi il più sani e nutrienti possibile.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Una marcia in più

Rispetto alle altre popolazioni, poi, noi italiani partiamo in questo senso con una marcia in più. Gli alimenti che compongono la dieta mediterranea sono, infatti, invidiati e amati in tutto il Mondo. Non soltanto per la bontà, ma anche e soprattutto per gli enormi benefici che regalano. Sia al nostro corpo che anche alla nostra memoria.

Questo crostaceo alleato del cervello potrebbe essere una mossa vincente per prevenire Alzheimer e invecchiamento

Come abbiamo appena rivelato, dunque, alcuni alimenti, propri della dieta mediterranea, nascondono degli importanti benefici anche al livello della salute cerebrale. La quale, soprattutto con l’avanzare dell’età, inizia a mettere preoccupazione a molti.

Infatti, sono tanti a temere giustamente la comparsa di disturbi quali la demenza, l’Alzheimer e altri problemi importanti. Anche per questo, qualche tempo fa, avevamo voluto spiegare come questo comportamento potrebbe rivelarsi un campanello d’allarme della demenza. Nell’articolo di oggi, invece, non ci concentreremo tanto sui possibili sintomi, quanto più su cosa possiamo fare per mantenere in salute il nostro sistema nervoso. In particolare tramite la dieta alimentare.

Vediamo, infatti, perché questo crostaceo alleato del cervello potrebbe essere una mossa vincente per prevenire Alzheimer e invecchiamento. Ci riferiamo ai buonissimi granchi. Molti non lo sapranno, ma questi molluschi, oltre ad essere estremamente gustosi, sono anche in grado di apportare incredibili benefici alla salute del cervello. Non soltanto perché presentano un’importante quantità di Omega 3, ma anche e soprattutto perché contengono una notevole presenza di rame.

Il quale, così come è possibile vedere anche sul sito della Fondazione Veronesi, si dimostra estremamente utile alla salute del sistema nervoso. In quanto migliora i collegamenti tra le cellule cerebrali e, dunque, facilita il lavoro dei neurotrasmettitori. Anche per questo motivo potrebbe essere un’ottima idea quella di inserire, con equilibrio e coscienza, i granchi nella nostra dieta. Sempre, ovviamente, sentendo prima il parere del medico.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te