Questo alimento terrebbe a bada colesterolo e glicemia ma causerebbe terribili scoregge insieme a queste cattive abitudini

legumi

Tra le patologie comuni, l’ipercolesterolemia e il diabete si collocano nei primi posti. Sono tantissimi gli italiani che ne soffrono, a volte senza esserne a conoscenza. Ecco perché è importante sottoporsi a dei controlli frequenti, specialmente dopo una certa età.

In ogni caso, il colesterolo cattivo e la glicemia alta possono essere controllati attraverso l’alimentazione. Vi sono alcuni alimenti che inciderebbero positivamente su entrambi i livelli. Tuttavia, sarebbe il caso di rivolgersi agli specialisti, che potrebbero integrare anche una terapia farmacologica.

Comunque, tutti gli alimenti contengono delle proprietà benefiche. Ma possono contenere anche altre sostanze, che potrebbero interferire con alcuni farmaci, per esempio, oppure creare altri tipi di problemi. Per esempio, quest’ortaggio sarebbe un alleato contro la ritenzione idrica, ma potrebbe essere controproducente qualora assumessimo particolari tipi di farmaci.

Restando su questa scia, tutti sappiamo che la maggior parte di verdure contiene le fibre, ossia dei macronutrienti indispensabili per l’organismo, che contribuirebbero al buon funzionamento dell’intestino. Ciò significa che assumendo una certa quantità giornaliera di fibre, probabilmente il tratto intestinale ne gioverebbe, facilitando la corretta evacuazione.

Tuttavia, le stesse fibre sarebbero responsabili di meteorismo. Nella lista che l’Istituto Superiore di Sanità ha elencato, tra i legumi, la fava, infatti questo alimento terrebbe a bada colesterolo e glicemia ma, purtroppo, causerebbe anche un’imbarazzante flatulenza.

Indice dei contenuti

I pro e i contro della fava

La fava è un legume dal buon sapore ma, contemporaneamente, emana un cattivo odore in cottura. Tuttavia, aiuterebbe il transito intestinale, grazie alle fibre, nonché proteggerebbe dalle malattie cardiovascolari. Infatti, inciderebbe positivamente sulla riduzione del colesterolo cattivo, grazie ai fitosteroli, e sull’assorbimento degli zuccheri, tenendo a bada, così, la glicemia.

Insomma, dalla descrizione data da Humanitas, la fava sarebbe davvero un’alleata della nostra salute. Purtroppo, non ordiniamo fave al ristorante o evitiamo di mangiarle quando abbiamo un appuntamento, perché potremmo pentircene amaramente.

La fave è un legume e, come tutti i legumi, provocherebbe delle imbarazzanti scoregge puzzolenti. Il motivo è legato alla discreta quantità di fibre contenuta all’interno, ma anche nell’involucro. Pertanto, sarebbe anche il caso di levare la buccia e mangiare solo la parte interna.

Questo alimento terrebbe a bada colesterolo e glicemia ma causerebbe terribili scoregge insieme a queste cattive abitudini

Comunque, non solo le fave possono causare meteorismo ma anche alcune abitudini. Sempre l’ISS parla di abitudini alimentari, quali l’eccessiva assunzione di bevande gassate e alcoliche. Anche l’alcol, infatti, può provocare l’aumento di gas intestinale.

Oltre a questo, suggerisce anche la velocità durante i pasti, bere dalla cannuccia, parlare con la bocca piena, masticare chewing-gum e ingerire caramelle. Secondo gli esperti, dunque, queste azioni e alcuni alimenti, soprattutto della categoria delle verdure, causerebbero l’aumento di gas.

In tutto questo, scoreggiare fa bene alla salute, perciò non dovremmo trattenere un peto qualora ci scappasse. D’altro canto, può essere imbarazzante, soprattutto davanti agli amici o durante un primo appuntamento. Basterebbe semplicemente evitare di mangiare le fave in queste occasioni.

Approfondimento

Anche questi ortaggi di stagione sono responsabili di scoregge puzzolenti ma aiuterebbero a ridurre il colesterolo cattivo

Il contenuto di questo articolo è stato letto, corretto e approvato dal referente scientifico, Dr. Raffaele Biello.
Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te