Ottimo contro la ritenzione idrica ma questo ortaggio potrebbe interferire con questi farmaci e integratori

La ritenzione idrica è un fastidio maggiormente diffuso nelle donne, a prescindere dall’età, anche se nelle donne over 50 è più presente. Nella maggior parte dei casi, è causata dall’alimentazione scorretta e dalla sedentarietà. Ciò nonostante, potrebbe essere anche un sintomo di alcune patologie più gravi legate ai reni o al cuore.

Proprio per questo motivo è essenziale fare degli accertamenti ed ecco quali controlli fare per tutte le fasce d’età per prevenzione, l’arma migliore che abbiamo a disposizione. Se siamo stati già dal medico e ci ha indicato la ritenzione idrica come conseguenza di uno stile di vita inadeguato, vediamo cosa fare.

Innanzitutto ricordiamo che è bene seguire un regime alimentare sano e bilanciato. Con questo intendiamo l’adozione di un piano alimentare che includa tutti i macronutrienti necessari all’organismo. Ciò significa che proteine, fibre, lipidi e carboidrati non devono mai mancare.

A questo si deve necessariamente aggiungere l’esercizio fisico, e anche una camminata a passo svelto o una corsetta di mezz’ora giornaliera è sufficiente. Ma è soprattutto l’idratazione del corpo a fare la differenza. Bisogna, infatti, bere almeno 2 litri d’acqua al giorno non solo per idratarsi ma soprattutto per eliminare le tossine attraverso l’urina.

A proposito di alimentazione, è ottimo contro la ritenzione idrica ma questo ortaggio potrebbe interferire con questi farmaci e integratori.

L’asparago

L’asparago è un ortaggio molto amato e consumato dagli italiani poiché ha un buon sapore ed è versatile in cucina. Inoltre, è indicato in una dieta ipocalorica poiché, oltre a contenere fibre e ad essere fonte di proteine, ha un bassissimo apporto calorico. È ricco di vitamine quali C, E, A, K, carotenoidi e sali minerali come potassio, selenio, ferro, calcio, fosforo, magnesio.

L’asparago è un toccasana per la stimolazione della diuresi e per il benessere intestinale. Ma quest’ottimo ortaggio dovrebbe essere consumato con cautela.

Ottimo contro la ritenzione idrica ma questo ortaggio potrebbe interferire con questi farmaci e integratori

Ebbene, il consumo dell’asparago potrebbe essere controproducente qualora usassimo farmaci diuretici o integratori appositi per urinare. Essendo un ortaggio che favorisce da sé la diuresi e contribuisce alla corretta evacuazione, assumere contemporaneamente degli integratori o dei diuretici prescritti dal medico potrebbe intensificarne l’effetto.

Inoltre, non allarmiamoci se dopo aver mangiato gli asparagi l’urina abbia un cattivo odore perché è una condizione “normale”. Se, dunque, assumiamo dei diuretici prescritti dal medico o degli integratori acquistati, chiediamo un consulto al proprio dottore che ci indicherà la quantità corretta da assumere.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te