Questi immobili possono accedere al Superbonus 110% anche se non sono un condominio tradizionale

La materia condominiale si è arricchita di una serie di figure che vanno dal supercondominio orizzontale al mini condominio. Per espressa precisazione dell’Agenzia delle Entrate anche questi immobili possono accedere al Superbonus 110% anche se non sono un condominio tradizionale. In particolare, il dubbio riguardava il cosiddetto condominio minino, ossia quello con meno di 8 condomini che non è soggetto all’applicazione di alcune norme del codice civile. Alcuni soggetti che vivono in edifici così piccoli e familiari temevano di essere esclusi dal Superbonus.

Perché il Superbonus si applica anche al mini condominio

L’Agenzia delle Entrate ha osservato che al mini condomino non si applicano solo alcune delle norme relative al condominio. Per esempio, al di sotto di 8 condomini non è necessario nominare un amministratore e non c’è obbligo di chiedere il codice fiscale del condominio stesso. Per il resto, invece, si possono benissimo applicare le norme del codice civile dedicate al condominio anche al mini condominio.

Ecco in quale modo questi immobili possono accedere al Superbonus 110% anche se non sono un condominio tradizionale.

Come fare se il condominio non ha il codice fiscale

Come appena visto il mini condominio non ha obbligo di richiedere il codice fiscale. L’Agenzia delle Entrate ammette allora che la pratica possa essere gestita con il codice fiscale del singolo condomino che si presta ad effettuare gli adempimenti necessari per il Superbonus.

Dimostrare che i lavori sono su parti comuni

Gli interventi diretti al miglioramento della prestazione energetica del condominio devono ricadere su parti comuni dell’edificio. Se viene utilizzato il codice fiscale del singolo condomino occorre dimostrare che gli interventi erano relativi a parti condominiali e non private. Per il cappotto termico nessun problema a seguito della riforma del condominio del 2012. Da quel momento il Codice civile elenca le facciate tra le parti comuni del condominio.

Le maggioranze facilitate

Anche al mini condominio si applicano le maggioranze facilitate dettate per il Superbonus. Lo si approva a maggioranza degli intervenuti in assemblea, tali da integrare un terzo dei millesimi.

Consigliati per te