Questi diffusi farmaci contro il diabete potrebbero anche diminuire sensibilmente il rischio di cancro nelle donne

Abbiamo parlato più volte, sulle pagine di ProiezionidiBorsa, dei possibili effetti collaterali di alcuni medicinali. Alle volte, gli stessi medicinali che assumiamo per la nostra salute possono dare delle controindicazioni anche gravi. È per questo che, prima di assumere un qualunque farmaco, bisogna chiedere il parere al proprio medico, che terrà conto del nostro quadro clinico completo.

Altre volte, però, la ricerca scopre che dei medicinali possono dare un doppio e inatteso beneficio all’organismo. Oggi parliamo di uno studio portato avanti dagli studiosi della Cliveland Clinic sugli effetti di alcuni farmaci anti-diabetici.

I ricercatori hanno osservato alcuni effetti inattesi dovuti dall’uso dei farmaci insulino-sensibilizzanti. Questi diffusi farmaci contro il diabete potrebbero anche svolgere un ruolo all’interno della prevenzione oncologica, soprattutto per le donne. Vediamo perché, con l’aiuto delle parole degli esperti.

Lo studio sui medicinali che oltre a diminuire lo zucchero nel sangue potrebbero anche ridurre il rischio di tumore

Come riportato sulle pagine dell’Istituto Superiore di Sanità, i ricercatori della Cliveland Clinic avrebbero rivelato un effetto insperato di alcuni farmaci contro il diabete. In particolare, secondo i ricercatori questi farmaci potrebbero ridurre il rischio di tumore, specialmente nelle donne.

Per dimostrare la propria tesi, lo studio ha preso in esame un vasto campione, composto da 25.000 persone tra donne e uomini. Tutti i membri del campione soffrivano di diabete di tipo II, curato con due diverse tipologie di farmaco. Alcuni assumevano farmaci insulino-secretagoghi. Altri, invece, combattevano il diabete assumendo farmaci insulino-sensibilizzanti.

Stando ai risultati della ricerca, secondo gli eserti l’utilizzo di farmaci insulino-sensibilizzanti potrebbe ridurre sensibilmente il rischio di cancro nelle donne. Le stime dei ricercatori evidenziano una riduzione media del rischio pari al 21%. Ma in alcuni casi la percentuale può anche salire.

Questi diffusi farmaci contro il diabete potrebbero anche diminuire sensibilmente il rischio di cancro nelle donne

L’utilizzo di farmaci contro il diabete di tipo insulino-sensibilizzanti potrebbe ridurre di parecchio il rischio di tumore nelle donne.

I ricercatori stabiliscono che le donne che assumono questi farmaci riducono il rischio oncologico di circa li 21%. Inoltre, aggiungono i ricercatori, uno specifico farmaco, il tiazolidinedione, potrebbe diminuirebbe il rischio di tumore addirittura del 32%.

Questi benefici restano comunque limitati alle sole donne. I ricercatori, infatti, puntualizzano che nei pazienti uomini non hanno riscontrato gli stessi benefici.

Stando alle parole di alcuni esperti, però, la ricerca dimostrerebbe non tanto l’effetto positivo degli insulino-sensibilizzanti, quanto quello negativo degli insulino-secretagoghi.

Lettura consigliata

Il rischio di tumore alla prostata diminuirebbe a dismisura in chi utilizza questi comuni farmaci anticolesterolo

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te