Questi 3 luoghi da cartolina sono la meta ideale per una toccata e fuga dalle grandi città

Dopo un’attesa durata circa due mesi, ormai ci siamo. Il grande ponte di inizio novembre, posto a metà strada tra l’estate e Natale, è arrivato. Dal pomeriggio di oggi e fino al 2 novembre circa, milioni di italiani si metteranno in viaggio per qualche ora di sana relax. Servirà, infatti, a ricaricare le pile (magari gustando la fantastica torta dei morti, tipica del periodo) prima dello sprint finale di fine anno.

Per chi cerca qualche spunto sul dove andare e cosa fare, questi 3 luoghi da cartolina sono la meta ideale per una toccata e fuga dalle grandi città.

L’antico borgo a 20 minuti da Milano

Per chi risiede nell’hinterland della città-capoluogo lombardo, il Parco del Ticino offre la pace dei sensi e una miriade di alternative. Sembra di stare in tutt’altra Regione d’Italia, eppure la grande metropoli è lì, quasi dietro l’angolo.

Con i suoi 92.000 ettari di superficie, il Parco coinvolge 47 Comuni sparsi tra le province di Milano, Varese e Pavia. Una meta ideale per chi cerca una destinazione che coniughi qualità dell’ambiente, itinerari storico-artistici e immersi nel verde. A piedi, in auto, a cavallo, in canoa (per i più temerari, data la stagione), in bici, il Parco offre a tutti la possibilità di farsi vivere e apprezzare.

Tra i vari percorsi, ne citiamo giusto alcuni, particolarmente affascinanti:

  • l’Abbazia di Morimondo e la campagna circostante;
  • il giro cicloturistico alla scoperta della civiltà di Golasecca;
  • le Ville di Delizia e la valle grassa;
  • i percorsi ciclo-tiristici lungo il Naviglio Grande;
  • da Vergiate a Sesto Calende, con la possibilità di spaziare tra diversi paesaggi e differenti situazioni ambientali.

Tra Firenze e Bologna, per una toccata e fuga dalle grandi città

Spostandoci poco più a Sud, in Emilia Romagna per l’esattezza, cambiamo anche la tipologia dei paesaggi offerti. In questo caso, infatti, proponiamo la visita a 3 castelli usciti dal libro delle fiabe, assolutamente da visitare per rievocare quel tempo passato e incantato fatto di dame e cavalieri.

Potrebbero rappresentare la meta ideale, e a due passi da casa, per chi vive in centri come Bologna, Firenze, Genova o la stessa Milano.

Questi 3 luoghi da cartolina sono la meta ideale per una toccata e fuga dalle grandi città

Infine ci immedesimiamo in chi abita in grandi città del Sud come Napoli e Bari, e sia alla ricerca di un’oasi di pace e di benessere. All’incirca a metà strada tra i due capoluoghi di Regione, ecco il borgo di pietra e il Lago di Conza (provincia di Avellino, in Campania).

Un viaggio indietro nel tempo, a quel passato che non c’è più, fatto di movimenti e di pensieri slow. Citiamo anzitutto il borgo di Sant’Andrea di Conza e i vicoli del suo centro antico, che si snoda attorno all’Episcopio, il Convento e alcune chiese. Da visitare anche l’ex Fornace, raro esempio di archeologia industriale, e il Mulino ad acqua.

Dalla storia (e l’arte) alla natura, il passaggio è breve, grazie all’invaso artificiale del Lago di Conza e la relativa Oasi. Qui, pace, natura e vegetazione la fanno da padroni.

Infine, per chi si trovasse nella zona, consigliamo anche di allungarsi alla vicina Monteverde. È uno dei borghi tra i più belli d’Italia da visitare assolutamente per chi ha scelto l’Alta Irpinia per regalarsi alcuni momenti di svago e di relax.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te