Queste le suggestive e imperdibili mete per festeggiare la notte più lunga e magica dell’anno che sta per arrivare

Il mese di dicembre è caratterizzato da diverse festività non soltanto natalizie, come abbiamo visto. Ma dicembre è un mese importante anche dal punto di vista meteorologico e scientifico. Il 21 di questo mese è infatti il solstizio di inverno. Sebbene non sia una festa ufficialmente riconosciuta, rappresenta il primo giorno di inverno, in cui la durata del giorno è la più corta dell’anno e, di converso, anche la durata della notte, la più lunga.

Festeggiarlo è sempre più una tradizione di buon augurio per la fredda stagione. Qui vogliamo suggerire luoghi incantevoli da visitare in questo giorno magico. Sono dunque queste le suggestive e imperdibili mete per festeggiare la notte più lunga e magica dell’anno che sta per arrivare.

Il solstizio di inverno

A differenza di quanto molti credano, il solstizio di inverno non dura tutto il giorno. Nell’emisfero settentrionale, nel 2021, il solstizio d’inverno sarà martedì 21 dicembre alle 15:59, ora italiana. Dal punto di vista astronomico rappresenta la distanza massima dal sole, considerando la distanza della Terra e la sua inclinazione.

L’emisfero nord e l’emisfero sud della Terra hanno solstizi opposti a causa del modo in cui la Terra si inclina sul proprio asse. Se l’emisfero settentrionale è inclinato lontano dal sole, l’emisfero australe è inclinato verso il sole e viceversa. Ecco perché l’emisfero australe ha il suo solstizio d’inverno a giugno.

Ogni pianeta del sistema solare ha i propri solstizi ed equinozi e dipendono dall’inclinazione del pianeta rispetto al sole. Ad esempio, Urano è inclinato di 82 gradi, ha stagioni che durano circa vent’anni (terrestri).

Queste le suggestive e imperdibili mete per festeggiare la notte più lunga e magica dell’anno che sta per arrivare

Certamente, per suggestione, tradizione e paesaggio, una delle mete obbligate per chi voglia festeggiare il solstizio di inverno, è Stonehenge in Inghilterra. Il famosissimo sito con le iconiche pietre disposte a circolo, è sempre stato considerato un luogo misterioso e incantevole. Non sappiamo ancora come e perché le pietre siano state disposte in quel modo particolare, ma gli esperti hanno osservato che la loro posizione segue i movimenti del sole sul cielo terrestre. Qui si festeggiava il solstizio d’estate e d’inverno. Qui ancora ci si raduna per festeggiare la notte più lunga.

Un altro sito che abbina antichi riti e moderne tradizioni è Newgrange in Irlanda. Newgrange è un monumento preistorico. È costituito da un tumulo circolare con un passaggio interno fatto di pietre e camere. Il suo ingresso è allineato con il sorgere del sole durante il solstizio di inverno. Una piccola apertura sopra l’ingresso consente il passaggio dei raggi del sole, solo in questo giorno, estendendosi gradualmente in tutta la camera. L’effetto dura circa 17 minuti. Attraverso un  sorteggio è possibile essere estratti per assistere a questo eccezionale avvenimento, il giorno del solstizio invernale. Chi non avesse questa fortuna, potrà però radunarsi con le altre persone intorno al sito.

In Cina da centinaia di anni si festeggia il solstizio di inverno al Dongzi Festival. Ci si riunisce con la famiglia e si mangiano in abbondanza delle palline di riso, chiamate tang yuan. La festa ha origini radicate nella tradizione cinese e nel concetto di Ying e Yang, già evidenziato in un precedente articolo sullo zodiaco cinese.

Questi dunque alcuni suggerimenti per trascorrere questo giorno magico.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te