Questa dieta potrebbe davvero aiutare il nostro cervello e proteggerlo dall’invecchiamento precoce

Il cervello è il vero e proprio centro di controllo del nostro corpo. Un organo davvero straordinario di cui ancora non si conoscono tutte le potenzialità e che è al centro delle ricerche di decine di studiosi. Al di là delle differenze e delle diverse conclusioni a cui sono arrivati, c’è un fatto su cui la comunità scientifica concorda. Ovvero che il cervello può essere “nutrito” e aiutato con alcuni cibi. Cibi che potrebbero rivelarsi anche molto utili per preservarlo da alcune patologie degenerative. E questa dieta potrebbe davvero aiutare il nostro cervello e proteggerlo dall’invecchiamento precoce. Prima di vedere di cosa si tratta è obbligatoria una premessa. Parleremo di prodotti naturali e non di cure o terapie mediche. L’alimentazione corretta è solo uno degli aspetti da curare per mantenere la mente in salute e in piena attività.

Questa dieta potrebbe davvero aiutare il nostro cervello e proteggerlo dall’invecchiamento precoce

La dieta, di cui parleremo e i cui benefici sono stati dimostrati in alcune situazioni sperimentali, è la dieta MIND. Un regime alimentare a metà tra la nostra dieta mediterranea e la dieta DASH, ideata per aiutare chi ha problemi di controllo della pressione.

La dieta MIND ha una particolarità molto interessante. Stabilisce infatti 10 alimenti potenziali alleati delle cellule cerebrali e ne identifica 5 che bisognerebbe evitare. Il tutto con le dosi giornaliere e settimanali consigliate. Prima di scoprire quali sono, soffermiamoci sui risultati scientifici che ha dato l’applicazione di questa dieta. I dati delle ricerche effettuate dimostrano che seguire questo regime alimentare potrebbe ridurre il rischio di Alzheimer. Ovviamente non è possibile parlare di certezza assoluta e le ricerche sono state fatte in contesti di laboratorio controllati. È decisamente più difficile applicare il regime alimentare nella vita quotidiana ma i risultati lasciano ben sperare per il futuro della ricerca.

Gli alimenti della dieta MIND

I benefici della dieta MIND vengono fatti risalire alla composizione chimica degli alimenti consigliati. I folati, i flavonoidi e la vitamina E presenti in questi cibi potrebbero aiutare il cervello contro l’invecchiamento e l’azione ossidativa dei radicali liberi.

Vediamo quali sono:

  • verdure a foglia verde;
  • altre verdure non amidacee;
  • mirtilli;
  • noci;
  • olio extravergine d’oliva;
  • cereali integrali;
  • pesce;
  • legumi;
  • pollame;
  • vino rosso (da limitare a massimo un bicchiere al giorno).

I cibi da evitare

Tra i cibi che andrebbero evitati, o almeno consumati con attenzione perché ricchi di grassi trans o saturi, ci sono:

  • burro e margarina;
  • formaggi;
  • carne rossa;
  • alimenti fritti;
  • dolci e affini.

Chiudiamo con un altro importante consiglio. Anche per la dieta MIND dobbiamo evitare assolutamente il fai da te. Rischiamo problemi anche gravi di salute. Chiediamo invece un consulto al medico curante o a un nutrizionista professionista. Saranno loro a dirci se possiamo provare questo regime alimentare e a illustrarci i possibili effetti collaterali.

Approfondimento

Non solo uova e pesce ma anche questi 3 alimenti contengono la vitamina che protegge il cervello

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te