Quasi tutte le orchidee hanno questo problema che si può risolvere facilmente con 1 spicchio d’aglio

Le orchidee sono una delle piante più amate dagli appassionati del settore. Sono molto fini ed eleganti, il regalo perfetto per ogni occasione per non fare mai brutta figura.

Il problema è che, in questa stagione, possono soffrire per il freddo causato dall’arrivo della stagione autunnale. Ecco perché la prima cosa che dovremo fare per salvare queste piante sarà, ovviamente, portarle dentro casa. Facciamo attenzione, però, a questo stupido errore che commettono quasi tutti e che potrebbe far morire le nostre orchidee.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Come ogni pianta, anche l’orchidea è una preda succulenta per tantissimi insetti pronti a danneggiarla irrimediabilmente. E, in particolare, alcuni parassiti arrivano proprio quando l’aria diventa più umida, come succede in questo periodo. Scopriamo quali sono questi parassiti e vediamo come eliminare subito questo problema per salvare la nostra orchidea.

Quasi tutte le orchidee hanno questo problema che si può risolvere facilmente con 1 spicchio d’aglio

L’autunno e l’inverno sono stagioni che mettono a dura prova le nostre piante. Freddo, vento e piogge, infatti, possono creare dei veri e propri shock termici alle nostre piante, che possono soccombere e arrivare, addirittura a morire.

In generale, per proteggere le piante dal freddo e dalla pioggia basta questo trucchetto totalmente a costo zero. In particolare, però, esiste una dritta ancora più geniale e utile per la cura delle orchidee.

Liberiamoci con urgenza di questi piccoli parassiti dei fiori

Il trapianto, le cure errate e un terreno di scarsa qualità possono causare problemi alle nostre orchidee. Tra questi, anche la comparsa dei parassiti.

Esistono diversi tipi di parassiti che possono attaccare le orchidee. Tra i più noti troviamo tripidi, sciaridi, moscerini della frutta, mosche bianche e le zanzare dei funghi.

In generale, i più pericolosi sono i tripidi, perché prima bloccano la crescita della pianta e poi ne provocano la morte. Oggi, però, ci concentreremo sui moscerini.

La condizione vitale più importante per la comparsa e la moltiplicazione di questi moscerini è proprio un ambiente umido. Il suolo molto umido, infatti, sarà il luogo perfetto per la loro proliferazione.

Ecco come eliminarli

Esistono diverse soluzioni per eliminare questi parassiti. In questo articolo, però, non suggeriremo l’utilizzo di prodotti chimici. Questi, infatti, sono tossici per l’ambiente e per la nostra salute, senza contare quanto siano costosi e, spesso, poco efficaci. Ecco perché consiglieremo alcune soluzioni totalmente naturali ma molto utili.

I moscerini detestano l’odore forte dell’aglio. Infatti, basterà prendere 1 spicchio d’aglio, pressarlo e farlo macerare per circa 5 ore in acqua calda. Allo scadere del tempo, con un panno, filtreremo la soluzione e la passeremo su entrambi i lati delle foglie, evitando eventuali eccessi. Ecco perché quasi tutte le orchidee hanno questo problema che si può risolvere facilmente con 1 spicchio d’aglio.

In alternativa, potremo utilizzare anche l’olio d’oliva. Basterà versarne un cucchiaio in 500 ml di acqua pulita, e poi spruzzare la soluzione sulla pianta. E il gioco è fatto!

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te