Quanti anni di contributi servono per andare in pensione

Quanti anni di contributi servono per andare in pensione?

Nel nostro sistema pensionistico esistono delle regole ben precise per uscire dal lavoro e andare in pensione. Esistono anche diversi tipi di pensione.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Nomi che ogni giorno sono sulla bocca di molti lavoratori: dalla pensione di vecchiaia alla pensione anticipata, dalla quota 100 all’Ape volontaria.

Ma tra le domande che regnano sovrane su tutte: cove si va in pensione e quanti anni di contributi servono per andare in pensione.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Quanti anni di contributi servono per andare in pensione

Per andare in pensione è necessario aver maturato un determinato numero di contributi.

Numero che varia a seconda della misura pensionistica alla quale si accede.

In alcuni casi, al requisito contributivo si aggiunge quello anagrafico.

In altri, si può andare in pensione indipendentemente dall’età.

Ci soffermeremo sinteticamente ad analizzare alcune opzioni pensionistiche. Quanti anni di contributi servono per ciascuna opzione. Partiamo dalla pensione di vecchiaia.

La pensione di vecchiaia

Per la pensione di vecchiaia occorre aver compiuto i 67 anni di età senza alcuna distinzione tra uomini e donne e almeno 20 anni di contributi.

Con le tre deroghe Amato e l’opzione Dini bastano 15 anni di contributi. Al riguardo e per avere le idee più chiare è possibile leggere l’articolo “In pensione con meno di 20 anni di contributi si può?”

La pensione anticipata contributiva

Per accedere alla pensione anticipata contributiva occorre aver compiuto 64 anni di età e almeno 20 anni di contributi.

Opzione riservata solo a coloro che dal 01.01.1996 hanno iniziato a maturare i contributi.

La quota 100

Per l’opzione quota 100 è necessario aver compiuto almeno 62 anni di età e almeno 38 anni di contributi.

La peculiarità di questa misura pensionistica è data dal fatto che per essere erogata il requisito contributivo sommato a quello anagrafico deve essere pari a 100.

La pensione anticipata retributiva

Per la pensione anticipata retributiva non c’è alcun requisito anagrafico.

E’ necessario che le donne abbiano maturato 41 anni e 10 mesi di contributi e che gli uomini 42 anni e 10 mesi di contributi.

La quota 41

Per andare in pensione con la quota 41 è sufficiente aver maturato 41 anni di contributi purchè 1 anno di contributi si riferisca al periodo precedente al compimento del 19°anno di età.

Ricordiamo che questa opzione è riservata ai lavoratori precoci.

L’Opzione Donna

Per accedere a questa misura di anticipazione della pensione, le lavoratrici autonome devono aver compiuto  59 anni di età. Le lavoratrici dipendenti 58 anni di età.

In entrambe le circostanze occorrono almeno 35 anni di contributi.

La pensione di vecchiaia Inps con l’opzione contributiva

Per accedere all’opzione contributiva della pensione di vecchiaia sono necessari sia il requisito anagrafico che quello contributivo.

L’età richiesta è particolarmente alta rispetto ai contributi che contrariamente sono molto bassi.

Occorre aver compiuto 71 anni di età e 5 anni di contributi effettivi.

Approfondimento

In pensione a 56 anni : chi può farlo  

Consigliati per te