Quando il condizionatore non raffredda, si blocca, lampeggia e fa rumore

Geniale chi abbia inventato il condizionatore, perché senza sarebbe un incubo. Con lo sbalzo delle temperature degli ultimi anni, ormai il caldo ha raggiunto picchi mai visti prima. Tuttavia, uno dei contro del condizionatore potrebbe essere il rincaro nella bolletta della luce.

Ciò nonostante, può essere facile risparmiare nei prossimi mesi con i migliori condizionatori adatti alle nostre esigenze. In ogni caso, sebbene non faccia tanto bene alla salute, però, il condizionatore serve, eccome.

Il condizionatore emette aria fredda, che potrebbe essere controproducente nel momento in cui vi fossero degli sbalzi di temperatura. Se siamo sudati per via del calore e ci mettiamo sotto il condizionatore, la conseguenza potrebbe essere l’arrivo di un bel raffreddore.

Inoltre, prima di accenderlo, dovremmo controllare i filtri. Se sono pieni di polvere, potremmo inalare sostanze nocive e, in secondo luogo, potrebbe essere il motivo per cui non raffredda più. Capita spesso, infatti, che una volta puliti e disinfettati i filtri il condizionatore torni ad essere potente come prima.

L’interpretazione dei segnali

Ecco cosa fare quando il condizionatore non raffredda o si blocca. Dovremmo controllare e pulire i filtri. Basta sciacquarli sotto acqua corrente per eliminare sporcizia e polvere in eccesso. Dopo di che dovremmo immergerli in una bacinella con acqua e aceto e lasciare in ammollo per qualche minuto.

Anche nel caso in cui il condizionatore dovesse bloccarsi, lampeggiare e fare rumore dovremmo controllare i filtri, poiché questi sarebbero dei chiari segnali circa qualcosa che non va. Oltre ai filtri, dovremmo monitorare anche i tubi e la vaschetta, poiché potrebbero essere occlusi.

Se, comunque, il condizionatore non raffredda più, una volta controllati i filtri, potrebbe essere a causa di un’impostazione errata del telecomando. Vi sono diversi simboli, a volte di difficile interpretazione. Ciò che ci interessa, però, sono sostanzialmente due simboli.

Quello del fiocco di neve, che sarebbe il segnale dell’aria fredda del condizionatore, e quello della goccia d’acqua, che suggerirebbe la modalità di deumidificazione. Qualora non dovesse comparire uno di questi simboli nel telecomando, allora vi è un’errata impostazione tale per cui il condizionatore non raffredda.

Quando il condizionatore non raffredda, si blocca, lampeggia e fa rumore

In alcuni telecomandi, comunque, i simboli sono stati sostituiti dai termini inglesi. Per esempio, la parola dry equivale a deumidificatore, mentre la parola cool rappresenta la modalità che ci interessa, quella del raffreddamento.

Consigliamo, comunque, di leggere attentamente il libretto delle istruzioni o di contattare un tecnico, una volta provate queste tecniche, ma con scarsa riuscita. Se il problema non derivasse dalla polvere nei filtri, dall’occlusione delle tubature o dalla vaschetta piena d’acqua, l’esperto potrebbe suggerire qualche altra problematica.

Lettura consigliata

Per asciugamani e federe che puzzano in lavatrice ne basta qualche goccia, non solo aceto e bicarbonato

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te